San Marino. Sottostazione Cailungo, SU interroga sulla messa in sicurezza

SAN MARINO. La messa in sicurezza ed il relativo interramento dei cavi dell’alta tensione a 132 Kv che alimentano la sottostazione di Cailungo e forniscono energia a tutto il territorio è oggetto di un’interpellanza di Sinistra Unita, come spiega Augusto Michelotti in una nota. Una situazione che si trascina ormai da quattro anni.

Nel testo dell’interpellanza SU chiede al Governo (…) “se intenda perseguire la sua intenzione di spostare integralmente la sottostazione di Cailungo in località il Macero (rischiando di spendere inutilmente decine di milioni di euro); se ha valutato la possibilità di fare elaborare, dagli Uffici competenti, un piano di intervento a livello complessivo territoriale di distribuzione dell’energia elettrica; se ha intenzione di fare approntare, da studi tecnici professionali competenti in materia, progetti di massima con i relativi impegni di spesa” (…).

[Leggi Interpellanza SU]

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy