San Marino. Sul dirigente della Protezione Civile. Corriere Romagna San Marino

Corriere Romagna San Marino:  Protezione civile / «La delibera risale a un periodo non sospetto» /
Il governo risponde ai dubbi del movimento Civico 10
«Basta malafede, le elezioni non erano nell’aria. Nessun posto è già deciso»

SAN MARINO. «La delibera
risale a un periodo
non sospetto, quando ancora
crisi di governo ed
elezioni non erano nell’aria:
basta malafede e sospetto
».

Il governo risponde
ai dubbi sollevati
dal movimento
Civico10 su Facebook dove, a commento
della delibera sul
reclutamento del capo
della Protezione civile, si
discuteva il periodo scelto
per l’assunzione.


Il provvedimento, risponde
il governo, era urgente
perché urgente è
l’organizzazione della
protezione civile con
competenze antisismiche:
«Stupisce che neanche
questo vada bene -fa
notare il segretario di
Stato al Territorio G i a ncarlo
Venturini-.

Il personale
verrà reclutato secondo
le norme previste
dalla riforma della pubblica
amministrazione,
ossia con interpello prima
e, in caso, rivolgendosi
alle graduatorie.

Sarà
invece una selezione a
designare il capo della
Protezione civile: non
possiamo permetterci,
d’altronde, di rimanere
senza questo servizio,
perché altrimenti non potrebbe
applicarsi la normativa
antisismica.

E le
sollecitazioni non sono
state poche, dall’ordine
del giorno condiviso alla
Finanziaria».

Insomma, da Palazzo
rigettano le accuse di
clientelismo e ribadiscono:
nessun posto è già deciso,
come lasciato intendere
dal Civico 10 e dal
suo leader Andrea Zafferani. «Il governo agisce
con rigore nei servizi
pubblici: non si deve
guardare con sospetto e
malafede a ogni provvedimento
» è la conclusione
.

ASCOLTA IL GIORNALE RADIO DI

OGGI

OGGI I

GIORNALI PARLANO
DI

Webcam
Nido del Falco

Meteo San
Marino di N. Montebelli

Vignette

di Ranfo

Accadde oggi, pillola di
storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy