San Marino. U. E., doveroso ricercare una forte unità di intenti, Ps

‘Se ben giocata, la partita della maggiore integrazione europea
rappresenta una grandiosa opportunità di crescita economica, sociale e
culturale per la comunità sammarinese.’

Abbiamo partecipato con spirito costruttivo al dibattito consiliare sul negoziato per la stipula dell’accordo quadro di associazione con l’Unione Europea, in quanto rappresenta un tema di centrale importanza per le prospettive economiche, finanziarie e sociali della Repubblica di San Marino.

Abbiamo registrato positivamente la disponibilità del Governo ad avviare da subito un confronto con le forze politiche e le parti sociali per definire i contenuti e le modalità attraverso cui si dovranno sviluppare le trattative con le autorità comunitarie.
Sulla collocazione internazionale di San Marino è doveroso ricercare una forte unità di intenti, andando oltre alla battaglia politica quotidiana. L’interesse generale della nostra comunità deve venire prima di ogni altra cosa.
Occorre individuare il giusto equilibrio tra le inevitabili cessioni di sovranità derivanti dall’applicazione delle quattro libertà fondamentali e le rilevanti opportunità che invece si potrebbero aprire per il Paese in molteplici settori.

Confidiamo che il Governo si metta all’opera per far si che il negoziato possa partire al più presto, magari definendo già dalle prossime settimane una road-map con i vari adempimenti e i relativi tempi di attuazione. Bisogna evitare ulteriori ritardi che impatterebbero negativamente sul futuro del Paese.

Leggi il comunicato Partito Socialista

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy