San Marino. Un evento per dare “un calcio al razzismo”

Venerdì Adam Smulevich, giornalista autore di “Un calcio al razzismo: 20 lezioni contro l’odio”, sarà nuovamente ospite della Scuola Secondaria Superiore per incontrare gli allievi delle classi del biennio.

Lo annuncia in una nota la Scuola Secondaria Superiore della Repubblica di San Marino, spiegando in un comunicato che l’evento, “che fa seguito all’incontro organizzato lo scorso anno per le classi del triennio, cui ha preso parte anche il professor Stefano Pivato, è realizzato in collaborazione con il Centro di Ricerca sull’Emigrazione dell’Università di San Marino e rappresenta un’occasione per affrontare i temi del razzismo, della xenofobia ma anche della solidarietà, del fair play e dell’importanza educativa dello sport nel percorso di crescita dei ragazzi”. 

Adam Smulevich è un giornalista di stanza all’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e ha scritto assieme a Massimo Castellani, giornalista italiano e penna di Avvenire e Agorà, “Un calcio al razzismo: 20 lezioni contro l’odio”.

Un libro che viene descritto come intenso, da leggere tutto d’un fiato, in una fusione tra lezioni fornite dalla storia del calcio nel periodo dei totalitarismi e ancora oggi applicabili in una società globalizzata nella quale incresciosi episodi riconducibili all’odio di stato di quasi un secolo fa sono all’ordine del giorno. E dai quali nemmeno un’isola felice come lo sport può dirsi estraneo; come rilevano gli autori, infatti, il calcio, il gioco più bello del mondo, subisce sempre più l’insidioso veleno del razzismo.

Smulevich non è nuovo alla trattazione di questi temi: si ricorda il suo libro “Presidenti – le storie scomode dei fondatori delle squadre di Casale, Napoli e Roma”, nel quale si ripercorre il modo nel quale i primi dirigenti di queste storiche società siano stati resi indesiderati dalle leggi razziali. In ambito sportivo si è dedicato anche a una leggenda del ciclismo italiano, avendo curato lo spettacolo teatrale “Bartali, il campione e l’eroe”.                                                                                                                           

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy