San Marino. Un maggio di gare in acque libere per Arianna Valloni

È entrata nel vivo la stagione delle acque libere per Arianna Valloni. Dopo l’esperienza in Coppa Europa dello scorso 24 marzo ad Eilat, dove ha chiuso la 10 km in 2 ore e 16 minuti, la nuotatrice biancazzurra ha affrontato altre due prove del circuito continentale e una del circuito iridato nelle ultime tre settimane.

Il 13 maggio, a Piombino, ha concluso la sua gara in 33esima posizione su 50 atlete al via con il tempo di 2h e 11’.
Sette giorni più tardi, al Alghero, ha terminato la prova in 2h e 8’, chiudendo al 24° posto. Lo scorso 28 maggio è scesa in acqua a Setubal, in Portogallo, per la Coppa del Mondo. Una prova condizionata dal forte vento, dal mare grosso e dalle correnti contrarie. Condizioni che hanno spinto il suo tecnico, Fabrizio Antonelli, a fermarla dopo 6 km.

“Non aveva senso rischiare – commenta l’allenatore -, ho preferito fermarla, anche se lei avrebbe voluto continuare. Ha fatto comunque un bel percorso e sta migliorando. A Piombino ed Alghero è andata bene, soprattutto nel secondo appuntamento, senza muta, altro elemento che condiziona un po’. Il salto che ha compiuto è grande, la realtà che sta affrontando non è facile e ci vuole un po’ per ambientarsi. È una ragazza determinata, che continua ad allenarsi con grande volontà e sono certo che il lavoro che sta facendo e l’impegno che ci mette la ripagheranno”.

Prosegue intanto la preparazione in vista del prossimo impegno internazionale, il Campionato del Mondo che la vedrà impegnata a fine giugno a Budapest. Data la concomitanza delle date non potrà partecipare ai Giochi del Mediterraneo ad Orano.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy