San Marino. Usl, Francesca Busignani eletta segretario generale: “Si devono garantire il tenore di vita e il potere d’acquisto del lavoratore e del pensionato”

Come anticipato dalla stampa, Francesca Busignani è stata eletta nuovo segretario generale dell’Unione Sammarinese dei Lavoratori.

L’ufficialità è arrivata oggi al termine del Congresso del sindacato. Francesca Busignani, volto noto per le battaglie alla Presidenza dell’Associazione Consumatori Sammarinesi – UCS, prende così il posto di  Giorgia Giacomini, primo Segretario generale donna di un sindacato dopo oltre trent’anni.

“Tanti i chiodi su cui battere – scrive il sindacato in una nota – e i progetti da mettere vigorosamente in cantiere per garantire a chi in questi anni ha visto recedere la Repubblica in molteplici aspetti, un futuro migliore. Senza dimenticare che è anche prioritario lavorare perché il Paese non si venga a trovare nella condizione, mai giustificabile, di abbattere i diritti dei lavoratori, delle persone uno dietro l’altro.
Vari i punti toccati da Busignani in un discorso denso di peso specifico che non ha visto sfilare nemmeno una delle dichiarazioni solitamente destinate ad evaporare il giorno dopo, fra cui: “Ho sempre sostenuto che dobbiamo essere un Sindacato forte e performante, un Sindacato in grado di mettere da parte pregiudizi e veti, un Sindacato libero dai partiti politici ma che dialoga con la politica, che è situazione ben diversa.(…) Un Sindacato in grado di guardare al passato per trarne il giusto insegnamento, ma proiettato energicamente sul e per un futuro prospero del Paese, con una visione e una mission sicuramente non di decrescita”.

Ed ancora: “Si devono garantire il tenore di vita e il potere d’acquisto del lavoratore, del pensionato che vede spesso crescere tutto attorno a lui, costi, utenze, burocrazia e disservizi, senza che oltretutto, al contempo, crescano in maniera proporzionalmente corretta, il proprio stipendio e i propri diritti.”

A seguire: “Ci si deve impegnare, se occorre, a scalare montagne pur di preservare la forza lavoro e crearne di nuova”. Ricordatevi, ricordiamoci bene che i risparmi sani che sono nelle nostre Banche, la tassazione diretta e indiretta che arriva allo Stato, la liquidità trasparente che circola in Repubblica, è in larga parte esistente grazie ai lavoratori e ai pensionati di questo Stato”.

In conclusione del discorso d’insediamento il nuovo Segretario generale USL Busignani lancia anche un messaggio di apertura con alcuni punti fermi: “Ecco perché daremo il nostro contributo, auspicando punti di convergenza pur non perdendo la nostra natura, con tutte le parti Datoriali, con CDLS e CSdL, con la Politica e con chiunque vorrà intraprendere un percorso di reale rilancio della nostra bellissima Repubblica. Convergenze che devono svilupparsi in un’ottica collaborativa, trasparente e di rispetto reciproco; perché permettetemi una riflessione: solo chi ha la capacità di voltare pagina rispetto a stagioni passate, chi comprende che l’antagonismo tra lavoro e impresa deve essere superato, chi non perde tempo in sterili scaramucce o ridicole ripicche, chi ha la capacità di una sostanziale unità d’azione soprattutto tra sindacati, riuscendo a mettere da parte vecchie acredini o antipatie personali ancorché odierne per un fine superiore, per la tutela e il rilancio di San Marino, solo ed unicamente chi ha queste capacità, fa e farà realmente qualcosa per questo Paese che non sia solo propaganda sterile o infida maldicenza”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy