San Marino. Yacht immatricolati a San Marino utilizzati in Italia, Titan flags

La Voce di Romagna: Immatricolati a San Marino e utilizzati in Italia senza pagare l’imposta. Tremono i possessori di auto / Furbetti dell’Iva, sequestrati 4 yacht / Indagati per contrabbando Lolli, Isoldi, Amati e altre 12 persone

Erano barche che battevano bandiera sammarinese ed erano iscritte nel registro nautico di San Marino ma che operavano stabilmente in acque territoriali italiane, così come sono italiani i detentori del bene.

Nulla da eccepire se non fosse che le quattro imbarcazioni sequestrate avevano violato le norme doganali comunitarie e nazionali.

Altri  panfili si troverebbero nelle stesse condizioni, si parla di centinaia.

Un principio che, qualora venisse applicato anche alle auto immatricolate a San Marino (e utilizzate sul territorio italiano) potrebbe far tremare almeno 5mila persone.

L’applicazione alla lettera di una regola che, se estesa ad altre categorie merceologiche, rischia di mettere in ginocchio la florida economia di San Marino.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy