Santarcangelo Festival torna in Piazza

COMUNICATO STAMPA

8 luglio 2008

tanta musica, eventi teatrali, cinema, istallazioni, incontri e mostre

al via una collaborazione con la rassegna MalaFesta

tanti spettacoli anche per i bambini

Nuova formula per Santarcangelo 2008, che quest’anno concilia l’attenzione alla scena contemporanea con una vocazione alla festa e all’incontro con un pubblico ampio e curioso: concerti, spettacoli, arti visive e film invadono di nuovo Piazza Ganganelli, il borgo storico e gli spazi dei Comuni Soci, in una fitta programmazione che inizia l’11 luglio alle 21.30, con una “giostra” pirotecnica creata dal gruppo Mutoid Waste Company dal titolo Waste Fires (ingresso libero).

MALAFESTA

Novità assoluta è la collaborazione con MalaFesta, rassegna diretta dall’Associazione santarcangiolese Ora d’Aria che, alla 2^ edizione, entra a far parte di Santarcangelo Festival con un progetto di teatro, musica, cinema e installazioni, realizzato con la collaborazione organizzativa e tecnica di Théâtre des Pantins. Vari gli appuntamenti tra il 12 e il 17 luglio in Piazza Ganganelli, Piazza Balacchi, presso la Bosca, lo spogliatoio dello Sferisterio, il Giardino del Musas e i Pratini di Via Ruggeri.

MalaFesta mette in campo a Santarcangelo anche presenze internazionali di vero interesse: dall’Inghilterra arriva il trio femminile Mimbre con acrobazie dal sapore circense, dal Mali l’afro blues di Bassekou Kouyaté & Ngoni Ba e dagli Stati Uniti il padrino dell’alternative country, Howe Gelb (in collaborazione con Strade Blu).

Il circo è il filo rosso che lega gli spettacoli della sezione teatro con i film e i corti della sezione cinema, in un dialogo aperto fra tradizione e ricerca, con il desiderio di stupire e appassionare grandi e piccini. In una sorprendente “camera dei giochi” si muovono le tre acrobate del gruppo inglese Mimbre acrobatic theatre performances in Sprung (14 e 15 luglio), spettacolo che ha fatto divertire il pubblico di 4 diversi continenti, mentre alle prese con un grande coniglio di peluche si scatenano gli insoliti clown del Tony Clifton Circus che danno vita allo spiazzante e divertentissimo Rubbish Rabbit (16 luglio), infine, tra oggetti di uso comune o di riciclo trasformati anche in bizzarri strumenti musicali, lavorano i performer e musicisti del Riciclato Circo Musicale in scena con Estronave Introspaziale (17 luglio). E il cinema racconta il circo attraverso le immagini memorabili di Freaks di Tod Browning, La strada di Federico Fellini, Il circo di Tati di Jacques Tati e La ragazza sul ponte di Patrice Leconte, precedute dalla proiezione di un corto firmato da giovani autori.

Ma MalaFesta è anche musica e anima Piazza Ganganelli con 4 concerti: BandAdriatica (12 luglio), che rielabora musica salentina e fanfare dell’est celebrando l’incontro di tutti i suoni dei porti dell’Adriatico; Bassekou Kouyaté & Ngoni Ba (Mali) (15 luglio), che genera in scena un appassionato confronto tra rock e blues con radici africane, suoni esotici e ritmi ipnotici delle percussioni; Howe Gelb (16 luglio), leader del gruppo americano Giant Sand protagonista di un folk di grande intensità e poesia attraversato da impennate elettriche e vibranti guizzi di contemporaneità; Collettivo MUD (17 luglio), prodotto da Strade Blu, che presenta una performance multidisciplinare di musica, video e animazione dal titolo Gilgames, il racconto.

SANTARCANGELO FESTIVAL – musica in scena

Ai concerti di MalaFesta si aggiungono quelli della sezione musicale di Santarcangelo Festival che inizia con il prologo del 10 luglio (in collaborazione con Emilia Romagna Festival) a Villa Torlonia in San Mauro Pascoli, sulle note di uno dei giovani musicisti italiani più amati a livello internazionale, Giovanni Sollima, accompagnato dall’ensemble dei Violoncelli della Scala, impegnati in Violoncelles, vibrez!, un vertiginoso excursus tra musica classica e rock che spazia da Heinrich Ignaz Franz von Biber, John Dowland e Antonio Vivaldi, alle rivisitazioni di pezzi di Jimi Hendrix, fino a composizioni originali dello stesso musicista. La curiosità creativa e la mescolanza tra generi, filtrate da una profonda preparazione classica, creano l’originalissima forma espressiva di Sollima, riconosciuto come uno dei migliori al mondo fra i violoncellisti e compositori della sua generazione.

Si prosegue con l’Orchestra di Piazza Vittorio, vera espressione della world music, formata da artisti provenienti da 11 paesi e 3 diversi continenti, in scena l’11 luglio alla Corte degli Agostiniani di Rimini (in collaborazione con il festival Percuotere la mente). Mentre il raffinato duo contrabbasso e voce Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, ammalierà Piazza Ganganelli il 14 luglio, mescolando generi diversi, dal jazz al pop, fino all’opera lirica.

SANTARCANGELO DEI BAMBINI

Prosegue Santarcangelo dei Bambini, sezione dedicata alle famiglie, che nel 2007 ha riscosso un altissimo gradimento. Quest’anno gli appuntamenti sono quotidiani e dislocati in differenti locations, sia in spazi all’aperto che nei teatri. L’apertura è affidata a Laminarie con Emaki. Storie arrotolate (11, 12 e 13 luglio), un labirinto di libri e di personaggi dedicato al libro Piccolo blu e piccolo giallo di Leo Linoni, si prosegue con l’atteso ritorno di Niconote e il suo magico Angolo delle fiabe (14 e 15 luglio), poi il testimone passa ad Elisa Mazzoli con Arriva il Dragosauro! (14 luglio) e Antonio Panzuto con L’atlante delle città (16 luglio) ispirato alle città invisibili di Italo Calvino, e quindi a Piccoli Idilli con Sole nero Luna rossa (17 luglio). Nel secondo week end del festival gli appuntamenti raddoppiano: Socìetas Raffaello Sanzio propone il suo “cavallo di battaglia” Buchettino (18,19 e 20 luglio) in cui gli spettatori, in 50 lettini, ascoltano la fiaba di Pollicino, Fratelli di Taglia animano il Mulino Sapignoli di Poggio Berni con Il sogno (18 luglio), mentre Arrivano dal Mare! sceglie come protagonista Pulcinella: insieme alla compagnia Pulcinella di mare presenta Pulcinella a quattro mani (19 luglio) e con la spagnola Companyia d’Espectacles Pa Sucat Pulcinella e la notte di San Giovanni (20 luglio).

INCONTRI E RIFLESSIONI

Aperti ogni giorno anche molti spazi di riflessione e discussione su arte, società e politica culturale, sia durante gli incontri organizzati nella deliziosa Corte della Rocca Malatestiana, sia con incursioni di pensiero e azioni fuori programma previste dal progetto Potere senza Potere, messo in atto dal coordinamento di artisti, compagnie e gruppi 1 Nucleo.

Gli incontri, previsti nella Corte della Rocca Malatestiana, propongono una riflessione da diversi punti di vista sulla politica culturale dell’Italia contemporanea: dal 14 luglio il Progetto 78 a cura di Fabio Bruschi getta uno sguardo sulla storia del Festival – per immaginare un percorso futuro – con tre documenti video, Santarcangelo 78, L’invasione del teatro – Teatro in piazza a Santarcangelo, Santarcangelo 10 anni dopo (in visione 14 e 15 luglio nella Sala Wenders del Supercinema) e l’incontro La città dentro il teatro, coordinato dal critico Massimo Marino, cui parteciperanno oltre a Bruschi lo studioso Gerardo Guccini e il regista, ex direttore del Festival, Roberto Bacci e lo studioso Piergiorgio Giacchè (16 luglio, ore 18, Corte della Rocca Malatestiana); sempre alla Corte della Rocca Malatestiana il 18 luglio, alle 18.30 si parla de Il sessantotto al futuro, con il critico Oliviero Ponte di Pino che conduce un dialogo con Mario Capanna e Giulio Casale. Si dice residenza, il 19 luglio dalle 15.30 alle 19 (Corte della Rocca), punta l’attenzione su una formula produttiva e di condivisione d’esperienze molto diffusa nel panorama artistico attuale. L’incontro, coordinato dalla studiosa Piersandra Di Matteo, è a cura di react!, il progetto di residenze artistiche creative transdisciplinari realizzato da L’arboreto – Teatro Dimora Mondaino, Teatro Petrella di Longiano e Santarcangelo dei Teatri. Dalle 23.30 la Corte ospita una festa organizzata da alcuni dei gruppi riuniti in AKSè, primo nucleo artistico sostenuto dal progetto react!.

Capitolo a parte costituisce il corpus di Potere senza Potere, formato da compagnie, artisti e giovani studiosi con l’obiettivo di ripensare lo “spazio pubblico” del Festival attraverso più voci ed esperienze che si intrecciano. Momento centrale di questa proposta è domenica 13 luglio quando a partire dalle ore 18 compagnie, operatori, critici e studiosi sono invitati a lasciare un loro segno alternando pensieri, interventi, azioni nel luogo d’incontro per eccellenza, Piazza Ganganelli.

info www.santarcangelofestival.com – tel. 0541 623034

prevendita on line a partire dal 1 luglio sul sito www.vivaticket.it

prevendita in biglietteria dal 1 luglio – Palazzo Francolini, via Montevecchi 3 – Santarcangelo tel. 0541 623149

Ufficio stampa iagostudio

Emanuela Dallagiovanna cell. 347.9734716 e-mail:
emanuela@iagostudio.com

Mara Serina cell. 338.3246269 e-mail: mara@iagostudio.com

Francesca d’Apolito cell. 349.7868641 e-mail:
francesca@iagostudio.com

testi schede a cura di Matteo Rinaldini

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy