Scudo fiscale: verso la proroga

La scadenza dello scudo fiscale che sta danneggiando la Repubblica di San Marino (non certo nei termini indicati ultimamente da Corriere della Sera” o Milano Finanza“) sarà quasi certamente prorogata al 15 aprile. Cioè si tornerebbe alla data inizialmente prevista dal decreto.
Lo scrive Luca Cifoni di Il Messaggero: ‘ Diventa più concreta la prospettiva di una proroga di quattro mesi dello scudo fiscale, che al momento ha come scadenza il 15 dicembre. La decisione sarà comunque annunciata ufficialmente solo all’ultimo momento, come avviene sempre in questi casi. Intanto il governo attenderà ancora qualche giorno prima di scoprire le carte sulle modifiche alla Finanziaria, che inizia questa settimana il suo cammino alla Camera.
L’esigenza di prolungare i tempi dell’operazione di rimpatrio dei capitali nasce dalle difficoltà che questa sta incontrando: un po’ per i tempi oggettivamente stretti, di fronte a situazioni anche molto complesse, un po’ per le difficoltà che vengono opposte da vari istituti esteri coinvolti. Da parte del governo ovviamente l’obiettivo è massimizzare le entrate, che sono destinate ad una lista di esigenze decisamente ampia. Dunque la scadenza finale tornerebbe al 15 aprile, che era poi il termine originariamente fissato nella primissima versione dello scudo.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy