Segreteria al Territorio, terremoti

La Segreteria di Stato per il Territorio, l’Ambiente, l’Agricoltura e i Rapporti con l’A.A.S.P, anche alla luce dei tristi avvenimenti conseguenti al terremoto in Abruzzo, comunica quanto segue.

La revisione complessiva del Testo Unico in materia urbanistica ed edilizia è tra le priorità del Governo e il principio cardine sul quale sarà impostata l’azione dell’Esecutivo sarà quello di privilegiare la qualità del costruito.

In tal senso, nell’ambito del suddetto intervento di revisione normativa si valuterà l’introduzione nell’ordinamento sammarinese di una disciplina aggiornata della progettazione e costruzione degli edifici secondo criteri antisismici.

In ogni caso, si partecipa che, pur non essendo formalmente vigente in Repubblica una normativa antisismica, sin dal 1990 siano stati adottati per gli edifici pubblici accorgimenti progettuali tali da resistere ad un terremoto classificato di 3° livello equivalente al 7° grado della scala Mercalli.

In attuazione agli impegni sopra richiamati ed in merito alle sollecitazioni avanzate dall’Ordine degli ingegneri e architetti con nota inviata nel luglio 2008 alla precedente Segreteria di Stato per il Territorio – la quale nota non avendo avuto alcun seguito, è stata rinnovata in data 7 aprile u.s. alla Segreteria da me presieduta, – la Segreteria di Stato si è impegnata ad avviare una fase di studio per l’adozione di una normativa di riferimento per la progettazione strutturale degli edifici ed una zonizzazione sismica del territorio della Repubblica di San Marino.

La volontà di adottare la suindicata normativa si colloca nell’ambito delle scelte di politica territoriale che la Segreteria di Stato intende concretizzare mediante provvedimenti finalizzati tra l’altro, a pianificare interventi tesi a mettere in sicurezza gli edifici esistenti, riducendone la vulnerabilità; a tal proposito è in corso di elaborazione il Sistema Informativo Geologico-Ambientale – SINGEA – che tra l’altro, si propone di comprendere il maggior numero possibile di elementi geologici, geomorfologici, idrogeologici e geotecnici.

Si partecipa infine che la Segreteria di Stato per il Territorio ha concesso il patrocinio al Convegno “Problematiche geologiche e geotecniche dei nuclei storici, con riferimento agli ammassi fratturati” organizzato dall’Ordine dei Geologi, che si terrà il 4 settembre prossimo presso il Palazzo dei Congressi di San Marino.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy