Segreteria Interni in riferimento alla lettera inviata dalle signore Stefania e Daniela Podeschi

COMUNICATO STAMPA
Con riferimento alla lettera inviata dalle signore Stefania e Daniela Podeschi all’Ecc.ma Reggenza, alla Commissione Affari di Giustizia ed al Congresso di Stato   pubblicata sulla stampa locale e sui networks in merito alle condizioni della detenzione del padre Claudio Podeschi presso la struttura carceraria, la Segreteria di Stato per la Giustizia ritiene doveroso, pur comprendendo le ovvie sofferenze e ragioni affettive dei familiari dell’indagato, rappresentare quanto segue.
In particolare, dai riferimenti forniti alla Segreteria di Stato dall’Autorità Giudiziaria incaricata dell’indagine che vede coinvolti, fra gli altri, il signor Claudio Podeschi e la signora Biljana Baruca e nell’ambito della quale è stata, appunto, disposta la misura cautelare della carcerazione preventiva, è emerso come non sia stato disposto un regime di isolamento rispetto ai suddetti prevenuti né sia stato loro vietato di accedere ai mezzi di informazione né sia stato disposto il divieto al personale addetto al carcere di parlare con il signor Podeschi e la signora Baruca.
Come avviene, di consueto, nei casi in cui la carcerazione preventiva venga disposta per scongiurare il pericolo di inquinamento delle prove, il Giudice Inquirente, ha disposto il divieto per i due detenuti di parlare tra loro; parimenti, per quanto concerne i colloqui con i familiari, i riferimenti forniti alla Segreteria di Stato hanno evidenziato come gli stessi siano stati autorizzati con le modalità ritenute idonee dall’Autorità Giudiziaria, al fine di perseguire le superiori esigenze.
La Segreteria di Stato rinnova, infine, l’auspicio che il lavoro della Magistratura  prosegua, con la massima serenità e tempestività in considerazione della rilevanza,  delicatezza ed impatto umano e sociale della vicenda giudiziaria in corso.  
San Marino, 25 luglio 2014/1713 d.F.R.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy