Sulla legge che pone un termine alla durata degli incarichi

OSLA CONCORDA CON LA ROTAZIONE DEGLI INCARICHI

La proposta di legge presentata nella giornata di ieri, che pone un limite alla durata ed alla rotazione degli incarichi istituzionali e pubblici ed in associazioni economiche e sociali, non può che trovarci d’accordo. Nello statuto di Osla è già previsto, infatti, che il presidente possa rimanere in carica solo per due mandati consecutivi e la durata di un mandato è di anni tre. Si aggiunga a ciò che non è consentito ad alcun membro del consiglio direttivo, presidente incluso ovviamente, di avere incarichi politici. Questo per un discorso di trasparenza e trasversalità che Osla ha sempre voluto portare avanti. Siamo l’organizzazione degli imprenditori e gli imprenditori, nella loro funzione di operatori economici, non devono avere un colore politico, ma un unico scopo: quello di produrre ricchezza per sé e per il proprio Paese.
Tornando alla proposta del governo la consideriamo, quindi, assolutamente condivisibile, viste le innumerevoli situazioni anomale che si sono venute a creare in diverse organizzazioni sammarinesi. E’, inoltre, una opportunità che viene data a nuove leve di diventare parte attiva nelle organizzazioni che da troppo tempo necessitano un ricambio generazionale.
Riterremmo che lo stesso principio debba essere applicato anche ai partiti politici e ai consiglieri del Consiglio Grande e Generale, visto l’elevato ruolo pubblico e sociale che ricoprono.

San Marino, 30 agosto 2007

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy