Sulla soluzione data alla Banca del Titano

Sulla soluzione data alla Banca del Titano

I Democratici di Centro esprimono un giudizio positivo sul dibattito relativo alla Banca del Titano, che si è svolto nella sessione consiliare del 3 e 4 dicembre. L’approvazione dell’ordine del giorno presentato da P.S.D., A.P., S.U. e D.d.C., nonché delle Istanze d’Arengo sull’argomento e la ratifica del relativo Decreto delegato, costituiscono un atto rilevante di responsabilità su una vicenda molto controversa. La prima crisi bancaria sammarinese, nelle condizioni date e per non indebolire l’intero sistema creditizio del nostro Paese e renderne precaria la credibilità, non consentiva il ricorso a soluzioni diverse. I Democratici di Centro hanno affrontato quindi con estrema serietà un tema sul quale è facile fare demagogia, ma a cui occorre riservare particolare attenzione in ragione dell’importanza che il settore finanziario riveste per questo Paese. I Democratici di Centro ritengono che nei prossimi mesi la Repubblica debba dotarsi degli opportuni istituti normativi per tutelare i risparmiatori e garantire che il sistema finanziario, nel suo complesso, contribuisca direttamente a sostenere gli oneri di eventuali crisi sistemiche. Tuttavia, rispetto ad un argomento sul quale negli Stati moderni le forze politiche ragionano nell’interesse del sistema, dispiace registrare posizioni demagogiche, incoerenti e reticenti su fatti passati – quali, in particolare, l’acquisizione dell’emittente televisiva “Nuovarete” -, che hanno avuto un peso rilevante sulla vicenda Banca del Titano. I Democratici di Centro auspicano che quanto accaduto possa rappresentare un monito per il futuro, affinché il settore del credito continui il proprio sviluppo in modo armonico, evitando situazioni chiaroscurali, tali da comportare, finanche, oneri a carico del bilancio pubblico.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy