Tavolo turistico territoriale, oggi un nuovo forum a San Marino. Il segretario Pedini Amati: “Il turismo non ha confini, cresceremo tutti se collaboreremo”

C’erano molti dei rappresentanti dei 118 comuni di Marche ed Emilia Romagna e dei Castelli della Repubblica di San Marino al Centro congressi Kursaal per il terzo forum del Tavolo turistico territoriale.

“Per il terzo anno consecutivo”, spiega in una nota la segreteria di Stato per il Turismo, “la data scelta è quella del 29 luglio e ancora una volta il Tavolo turistico territoriale si rivela un successo. Marche ed Emilia Romagna parlano con un video messaggio del presidente Francesco Acquaroli e dell’assessore al Turismo, Andrea Corsini, e confermano la volontà di ragionare insieme per un futuro che preveda ulteriori collaborazioni. Giunto attraverso un messaggio anche il saluto del segretario di Stato per gli Affari Esteri, Luca Beccari“.

L’Organizzazione mondiale del turismo, che “ha appoggiato fin da subito il progetto, è intervenuta con un video del segretario generale Zurab Pololikashvili, che ancora una volta garantisce il suo supporto”.

Ospite dell’appuntamento, “intervenuto con un sentito saluto finale, il ministro del Turismo italiano, Massimo Garavaglia: accompagnato da alcuni funzionari del ministero, è salito sul Titano per certificare il suo sostegno al progetto e per presentare le collaborazioni attivate”.

“Il Tavolo turistico territoriale e lo schema che è stato messo in piedi vanno nella direzione della nuova domanda di turismo – ha commentato Garavaglia -. Rispecchia in pieno le conclusioni raggiunte al primo Congresso mondiale del turismo giovanile di Sorrento, organizzato con l’Organizzazione mondiale del turismo dove 160 ragazzi di tutto il mondo ci hanno chiesto di orientare la domanda turistica proprio dove porta questo progetto che si sviluppa attraverso la promozione del turismo lento caratteristico della zona grazie ad app e siti web che censiscono le opportunità che offre il territorio. E in questo siete avanti di due anni rispetto a noi”.

I tecnici, scelti dalla segreteria Turismo per sviluppare i progetti “figli” del Tavolo turistico territoriale, “hanno illustrato il percorso che ha portato a ‘The Lovely Places’ tracciando, con il sostegno di dati e numeri, il futuro prossimo del turismo locale; sono intervenuti Massimo Feruzzi, Michele Manzi e Stefano Moroncelli“.

Il saluto del direttore generale di European travel commission, Eduardo Santander, “si è rivelato particolarmente sentito, d’altra parte proprio l’Etc ha scelto di finanziare la promozione del Tavolo turistico territoriale inserendolo nel progetto Horizon e concedergli fondi europei”. “Preciso e puntuale” il membro del Comitato tecnico scientifico del Ttt, Bernard Cova, sul marketing turistico, mentre “interessante e stimolante” l’intervento di Silvia Pincini di Film Commission Marche sulle opportunità offerte dal cinema al turismo.

San Marino Rtv “ha presentato ‘Terra Nostra’, il programma televisivo condotto da Sonia Grassi e Vito che porta il Ttt e i suoi comuni sulla Tv nazionale sammarinese”.

Presente a tutto l’evento l’ambasciatore d’Italia a San Marino, Sergio Mercuri, che “in chiusura di evento ha portato il suo saluto così come lo ha portato l’ex ministro dell’Ambiente e attuale presidente di UniVerde, Alfonso Pecoraro Scanio, tra i primi a credere nel progetto”.

Internazionalità e allargamento degli orizzonti “garantiti dai saluti del primo consigliere di ambasciata dell’Arabia Saudita e del ministro del Turismo del Brasile“.

Il direttore generale di Fondazione Ferrovie dello Stato, Luigi Cantamessa, “si è soffermato sulle grandi opportunità che potrebbero essere offerte allo sviluppo turistico locale da un’eventuale ricostruzione della linea San Marino-Rimini del Treno Bianco Azzurro, un’iniziativa che lo stesso Garavaglia aveva già confermato di voler sostenere”.

Forte e preciso il messaggio del segretario di Stato per il Turismo, Federico Pedini Amati: “La collaborazione con l’Italia e le numerose amministrazioni locali del territorio che ci circonda non è mai scontata e se oggi, grazie al lavoro di questi due anni, possiamo vantarci di aver raggiunto prestigiosi obiettivi sinergici è solo grazie alla forza delle idee e delle persone che hanno compreso che il turismo non ha barriere, non ha bandiere e non ha confini ed hanno lavorato per il bene comune. Dobbiamo continuare ad impegnarci insieme per il turismo dei nostri territori con la consapevolezza che di una collaborazione convinta ne beneficeremo tutti. Il Ttt nasce per questo e per il bene del nostro territorio proseguiremo nel lavoro”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy