Telecomunicazioni. Odg approvato all’unanimita’ dal Consiglio

Ordine del Giorno
Il Consiglio Grande e Generale
a conclusione del dibattito sul comma “Riferimento del Congresso di Stato sullo stato e sulle prospettive delle telecomunicazioni e successivo dibattito”
valutata positivamente la relazione presentata dal Governo e recepiti i contributi costruttivi emersi dall’ampio ed articolato dibattito consiliare sullo stato delle telecomunicazioni, con particolare riferimento al settore della telefonia ed ai nuovi servizi ad essa collegati;
alla luce del l’impegno assunto nel Piano Strategico di Sviluppo del sistema economico, allegato Z all’art.24 della Legge di Bilancio approvata lo scorso dicembre, di completare l’attuazione del piano strategico delle telecomunicazioni, approvato dal Consiglio Grande e Generale nell’anno 2005;
ribadisce
che è necessario intraprendere le azioni più opportune per far sì che il settore delle telecomunicazioni sia a tutti gli effetti parte integrante delle politiche di sviluppo economico anche della nostra Repubblica, attraverso la creazione di adeguate infrastrutture in grado di sviluppare le più moderne tecnologie a supporto della crescita interna e dell’attrazione di investitori esteri;
che la realizzazione di un vantaggioso sistema di concorrenza impone di definire un sistema di operatori plurale, integrato ed armonizzato anche per quanto concerne le numerazioni, le interconnessioni e le frequenze, superando fattori di privilegio di fatto esistenti;
Invita il Congresso di Stato
    1) a valutare le modalità più opportune – tenendo conto di quanto avviene negli altri Paesi europei – per fare sì che tale settore possa diventare strategico per San Marino;
    2) a presentare entro il mese di aprile prossimo un progetto di legge per ammodernare l’impianto legislativo nella materia, che preveda l’istituzione dell’Autorità garante per le telecomunicazioni ed affronti le principali tematiche tenendo conto dell’evoluzione nel frattempo intervenuta a livello internazionale;
    3) a proseguire il negoziato per valutare la revisione delle convenzioni con gli operatori esistenti e la stipula delle convenzioni, anche con eventuali nuovi operatori, nel rigoroso rispetto del principio della concorrenza fra tutti gli operatori di telefonia, con l’obiettivo di uniformare tali convenzioni nei tempi più brevi possibile, garantendo condizioni di pari opportunità per tutti gli operatori, adeguati ed uniformi introiti per lo Stato, favorendo altresì lo sviluppo di indotto per gli operatori economici sammarinesi;
    4) a continuare nell’azione finalizzata ad eliminare l’invasione di segnali radio-elettrici provenienti da operatori non concessionari di San Marino.
San Marino, 19 gennaio 2012/1711 d.F.R.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy