Terremoto in Emilia e attentato di Brindisi. Solidarieta’ della Csdl

La Confederazione Sammarinese del Lavoro esprime la propria costernazione per le tragiche notizie che hanno caratterizzato questo fine settimana.
La CSdL rivolge ai familiari di Melissa Bassi, la giovanissima studentessa uccisa nel barbaro attentato all’Istituto Professionale “Morvillo Falcone” di Brindisi, e ai familiari delle sei giovani allieve ferite dall’esplosione, la propria profonda solidarietà, esprimendo la più ferma condanna verso un atto di violenza premeditato compiuto nel più completo disprezzo della vita umana, che rappresenta una ferita profonda per tutta la società italiana.
Un attentato tanto più vile in quanto ha colpito persone giovanissime e indifese, in una luogo come la scuola dove i ragazzi dovrebbero sentirsi protetti e sicuri, che testimonia quanto sia ancora lunga la battaglia per sconfiggere la violenza e la criminalità.

Al contempo la CSdL esprime la propria solidarietà alle vittime del terremoto che ha devastato l’Emilia Romagna, causando la morte di alcune persone, tra cui quattro operai rimasti sepolti nella loro fabbrica mentre lavoravano durante il turno di notte, auspicando che si faccia tutto il possibile per ridurre la sofferenza e dare conforto alle tante persone colpite da questa ennesima calamità naturale.

[c.s. CSdL]

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy