Turismo, chiude il Grand Hotel Primavera di San Marino

Dopo il Palace Hotel di Serravalle, la Repubblica di San Marino perde un’altra importante struttura alberghiera. Almeno temporaneamente.

Si tratta del Grand Hotel Primavera, struttura di Borgo Maggiore da oltre 50 camere.

In questi giorni la proprietà ha dato il benservito all’attuale gestore, il Joli Group di  Silvano Andreani che lo ha gestito negli ultimi 10 anni apportando importanti migliorie alla struttura tra cui la Spa e portandolo ad essere tra le strutture più apprezzate del Titano.

Di conseguenza sono state avviate le pratiche per la messa mobilità dei circa 20 dipendenti.

Gestore e dipendenti sono stati invitati a portare fuori le proprie cose entro pochi giorni. La volontà comunicata loro è quella di effettuare subito importanti lavori di ristrutturazione dell’albergo e poi riaprire tra primavera ed estate con una nuova gestione. Salvo sorprese.

Un blocco che gestore e personale hanno tentato in ogni modo di scongiurare, proponendo di diluire i lavori per consentire l’afflusso di ospiti. I dipendenti addirittura si erano impegnati a versare alla proprietà una mensilità all’anno ciascuno per aumentare l’importo dell’affitto già riconosciuto dal gestore.

Ma i tentativi sono andati tutti a vuoto. Così per tutti loro si aprono le porte degli ammortizzatori sociali.

Leggi anche la replica di Luigi Mazza, avvocato della proprietà.

“Il Grand Hotel Primavera riaprirà ad aprile dopo quasi 1 milione di euro di lavori”

digià

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy