Upr incontra delegazione dei Medici Veterinari

COMUNICATO STAMPA
Nei giorni scorsi Unione per la Repubblica ha incontrato una delegazione dei Medici Veterinari operanti in ambulatori privati ed ha ascoltato le legittime preoccupazioni per l’impatto che avrà sulle loro attività l’approvazione della legge sulla libera professione dei medici e del personale ISS che sta affrontando, in queste settimane, l’iter Consigliare.
Unione per la Repubblica non ha nessuna intenzione di strumentalizzare, per meri fini politici, una sincera e giustificata preoccupazione che ci è stata fatta presente da professionisti che hanno investito i loro studi, il loro tempo e il loro denaro per dare vita ad attività tramite le quali creano ricchezza e danno sostentamento alle loro famiglie e che ora vedono messe seriamente a repentaglio a causa della concorrenza sleale che i veterinari già dipendenti ISS potranno esercitare, con l’avallo di una normativa quantomeno discutibile.
Chiediamo a tutte le forze politiche rappresentate in Consiglio Grande e Generale di riflettere bene su tutti gli aspetti della legge che si accingono a votare, ivi compresa la situazione di questi concittadini veterinari, che rischiano di vedere minata alla radice la loro attività.
Siamo un piccolo Paese con un piccolo mercato ed iniziative come questa andrebbero ben ponderate e valutate anche con i diretti interessati, cosa che non ci risulta essere mai avvenuta. Ci troviamo di fronte alla solita improvvisazione e allo scopiazzamento di norme che possono avere un senso in Paesi di dimensioni diverse dalle nostre o al limite in Paesi, anche piccoli, ma con la possibilità di accedere a mercati aperti, realtà dalla quale, purtroppo, la San Marino attuale è ancora molto distante.
Unione per la Repubblica rivolge quindi un appello a tutte le forze politiche e alla Segreteria di Stato promotrice della legge, affinché sia possibile addivenire ad un ragionamento, che coinvolga anche i medici veterinari del settore privato, prima che il progetto di legge completi l’iter Consigliare.
Unione per la Repubblica

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy