Programma di Governo

 

PROGRAMMA DI GOVERNO, PER LA XXVII LEGISLATURA

SAN MARINO, DICEMBRE  2008

1-PREMESSA

1.1.                    Il Patto per San Marino

La Repubblica di San Marino sta attraversando un momento di difficoltà e di incertezza a causa della grave instabilità politica che negli ultimi anni ha caratterizzato la vita dei numerosi governi che si sono succeduti e, conseguentemente, a causa dei gravi ritardi accumulati in tutti i settori del Paese. C’è oggi bisogno di uscire da un sistema di potere nel quale l’interesse di pochi ha frenato le riforme e ha tolto credibilità alle istituzioni.

Il Patto per San Marino nasce dalla volontà di collocare al centro dell’azione politica l’interesse generale e restituire concretezza e credibilità all’azione politica stessa.

Il Patto per San Marino è costituito da otto forze politiche che, provenendo da esperienze diverse, si sono trovate unite nella comune determinazione di servire il Paese e di garantire la coesione indispensabile per governare.

Primo segnale della volontà di aggregazione è stata la formazione delle quattro liste con cui il Patto per San Marino si presenta agli elettori, nella prospettiva di un progetto politico che, necessariamente, dovrà continuare il proprio percorso anche dopo le elezioni.

 

1.2.                    Il nostro orizzonte

L’attività politica della coalizione Patto per San Marino dovrà dispiegarsi secondo una prospettiva globale che consenta di:

§          qualificare la politica delle relazioni con l’estero;

§          qualificare le scelte politiche inserendole in un contesto di programmazione impostata sulla collaborazione tra pubblico e privato;

§          governare il cambiamento e l’innovazione tramite un disegno complessivo, sostenuto politicamente, condiviso socialmente e teso a migliorare l’immagine della Repubblica;

§          favorire l’internazionalità del Paese e l’eccellenza attraverso lo sviluppo di tre fattori chiave: il prestigio, la creatività e le competenze;

§          perseguire un autentico cambiamento e una vera svolta, improntando finalmente l’agire politico alla correttezza, alla trasparenza e al confronto e incrementando una cultura della legalità e della responsabilità.

Non si tratta, in definitiva, di inventare una nuova San Marino, ma di valorizzare il nostro patrimonio di storia, di tradizione e di cultura,  sostenendo in particolare lo sviluppo delle risorse umane e professionali. Il Patto per San Marino è infatti ben consapevole che la vera crescita per il nostro Paese debba passare attraverso i Sammarinesi, non sopra di loro o, peggio ancora, contro di loro.