Articoli

Libri

Accadde oggi a San Marino

San Marino

Storia / History of Republic of San Marino

San Marino webcam NE

Meteo San Marino  San Marino webcam SW

Sismografo San Marino seismograph

 

Leggi e accordi internazionali che forniscono opportunità economiche

Italia Doppia imposizione  Italia Acc. cooperazione  ECOFIN Redditi risparmio    UE Acc. doganale   

Registro navale       Registro aeronautico       Servizi Bancari, Finanziari e Assicurativi         Trust

Marchi e Brevetti     Legge sulle società       Banche        Finanziarie    Commercialisti

 
 

Testo Unico in tema di proprietà industriale

Brevettazione (brevetti, modelli di utilità, varietà vegetali) 

Registrazione (marchi, disegni e modelli)

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

ARTICOLI

0-Preambolo

1-Definizione di "brevetto" e di "invenzione"

2-Oggetto del brevetto ed esclusioni dalla brevettabilità

3-Novità

4-Attività inventiva

5-Applicabilità industriale

6-Titolarità del brevetto

7-Invenzioni fatte da dipendenti

8-Diritto al brevetto

9-Designazione dell’inventore

10-Domanda di brevetto

11-Atti per la rivendicazione di priorità

12-Descrizione

13-Estratto

14-L’esposizione tecnica

15-Forma e contenuto delle rivendicazioni

16-Disegni

17-Modalità di deposito di materiale microbiologico

18-Unità d’invenzione

19-Esame delle formalità di deposito

20-Emendamento, correzione e ritiro della domanda

21-Pubblicazione della domanda e protezione provvisoria

22-Rapporti di ricerca e osservazioni dei terzi

23-Esame della domanda e rilievi

24-Concessione del brevetto o rifiuto della domanda di brevetto

25-Conferma della concessione del brevetto

26-Pubblicazione del brevetto

27-Registro dei brevetti

28-Diritti conferiti dal brevetto

29-Diritti di preuso

30-Ambito dell'esclusiva e interpretazione delle rivendicazioni

31-Modifiche ed emendamenti del brevetto

32-Rinuncia e limitazione del brevetto

33-Durata, tasse annuali

34-Decadenza

35-Nullità del brevetto

36-Licenza obbligatoria

37-Interferenza di diritti derivanti da brevetti sammarinesi e italiani

38-Definizione di disegno e modello

39-Disegni registrabili

40-Novità

41-Carattere individuale

42-Divulgazione

43-Disegno o modello di aspetto determinato dalla sua funzione tecnica e disegno o modello di interconnessione

44-Titolare della registrazione e cambiamento di titolare

45-Domanda di registrazione

46-Atti per la presentazione della domanda di registrazione

47-Atti per la priorità

48-Esame, registrazione del disegno industriale o rifiuto della domanda, rilievi

49-Pubblicazione dei disegni e modelli

50-Registro dei modelli e disegni

51-Rinuncia o limitazione della domanda di registrazione

52-Emendamento e correzione della domanda di registrazione

53-Diritti conferiti dalla registrazione

54-Durata della protezione

55-Estensione della protezione

56-Cumulo altre forme di protezione

57-Nullità o rifiuto della registrazione

58-Decadenza della registrazione

59-Oggetto della registrazione

60-Segni esclusi dalla protezione

61-Domanda per la registrazione del marchio

 

LEGGE 25 maggio 2005 n.79   

________________________

ARTICOLI

62-Atti per la rivendicazione di priorità

63-Durata della registrazione

64-Modalità di rinnovazione della registrazione del marchio

65-Esame della domanda e rilievi

66-Osservazioni di terzi e opposizione

67-Concessione della registrazione

68-Registro dei marchi

69-Titolare del marchio

70-Diritti al marchio

71-Diritti conferiti dalla registrazione

72-Limitazione sui diritti conferiti dal marchio

73-Marchi collettivi

74-Trasferimento del marchio e licenza

75-Protezione temporanea

76-Decadenza della registrazione

77-Nullità della registrazione del marchio

78-Rinuncia al marchio, limitazione e modifica

79-Uso del marchio

80-Marchi internazionali

81-Preesistenza di un marchio registrato in Italia

82-Significato di "nome commerciale", di "indicazione di provenienza" e di "denominazione di origine"

83-Protezione dei nomi commerciali

84-Uso illecito di una indicazione di provenienza

85-Uso illecito di una denominazione di origine

86-Atti di concorrenza sleale

87-Sanzioni

88-Disposizioni per la richiesta di titolo di protezione

89-Reintegrazione nei diritti

90-Lingua della procedura

91-Modalità di deposito delle domande

92-Rappresentanza

93-Trascrizioni di diritti sui titoli di privativa

94-Modalità di trascrizione

95-Procedura di esecuzione

96-Direttive amministrative

97-Comunicazioni inviate all’Ufficio di Stato Brevetti e Marchi

98-Comunicazioni mediante telecopia

99-Comunicazioni tramite mezzi elettronici

100-Comunicazioni dell’Ufficio di Stato Brevetti e Marchi

101-Domicilio e mutamenti

102-Pubblicazioni

103-Formulari

104-Tasse per brevetto d’invenzione

105-Tasse per modello e disegno industriale

106-Tasse per marchi

107-Modalità di pagamento

108-Prova di pagamento

109-Errore di pagamento

110-Riduzione ed esenzione dalle tasse di brevetto

111-Ordinamento giurisdizionale

112-Competenza per le azioni amministrative

113-Competenza per le azioni civili

114-Azione promossa d’ufficio

115-Competenza per le azioni penali

116-Registrazione dell’atto introduttivo del giudizio

117-Azioni in tema di privative industriali

118-Misure cautelari - Descrizione, sequestro e inibitoria

119-Misure cautelari - regole procedimentali

120-Risarcimento

121-Misure varie

122-Disposizioni transitorie per i marchi

123-Entrata in vigore

 

Titolo V

disposizioni generali   

Articolo 94

Modalità di trascrizione

 

1. Per ottenere la trascrizione di un atto relativo ad un titolo di privativa sul relativo Registro tenuto a cura dell’Ufficio di Stato Brevetti e Marchi, il richiedente deve presentare apposita domanda di trascrizione redatta in doppio esemplare. Le domande devono essere depositate all'Ufficio di Stato Brevetti e Marchi, allegando copia autentica dell'atto pubblico, ovvero originale o la copia autentica della scrittura privata autenticata. Quando l'autenticazione non sia possibile, è in facoltà dell'Ufficio di Stato Brevetti e Marchi di ammettere alla trascrizione una scrittura privata non autenticata. Essa deve contenere:

    1. il cognome, nome e domicilio del richiedente e del mandatario, se vi sia;
    2. il cognome e nome del titolare del titolo di privativa e l'indicazione del numero e della data del titolo di privativa stesso;
    3. la data e la natura del titolo che si intende trascrivere e, se trattasi di atto pubblico, l'indicazione del notaio che l'ha ricevuto;
    4. l'indicazione dell'oggetto dell'atto da trascrivere.

2. Alla domanda di trascrizione, di cui all'articolo 93 , debbono essere uniti:

  1. il titolo legale che si intende trascrivere;
  2. il documento comprovante il pagamento della tassa prescritta, nelle forme stabilite nel presente Testo Unico;
  3. il titolo che fosse redatto in altra lingua, deve essere accompagnato dalla traduzione in lingua italiana, autenticata.

3. Quando vi sia mandatario, si dovrà unire anche l'atto di procura, o la lettera d'incarico, in debita forma.

4. Contro il rifiuto dell'Ufficio di Stato Brevetti e Marchi di effettuare una trascrizione, il richiedente può presentare ricorso.

5. L'ordine delle trascrizioni è determinato dall'ordine di presentazione delle domande.

6. Le omissioni o le inesattezze, che non inducano incertezza assoluta sull'atto che si intende trascrivere, o sul titolo di privativa, a cui l'atto si riferisce, non nuocciono alla validità della trascrizione.

7. Gli atti e le sentenze di cui ai precedenti commi, tranne i testamenti e gli altri atti e sentenze indicati alle lettere d), j), k) del precedente articolo 93 finché non siano trascritti, non hanno effetto di fronte ai terzi che a qualunque titolo hanno acquistato e legalmente conservato diritti sul titolo di privativa.

8. Nel concorso di più acquirenti dello stesso diritto dal medesimo titolare, è preferito chi ha prima trascritto il suo titolo di acquisto.

9. La trascrizione di verbale di pignoramento, finché dura l'efficacia di questo, sospende gli effetti delle trascrizioni ulteriori degli atti e delle sentenze anzidetti; gli effetti di tali trascrizioni vengono meno dopo la trascrizione del verbale di aggiudicazione, purché avvenga entro tre mesi dalla data dell'aggiudicazione stessa.

10. I testamenti e gli atti che provano l'avvenuta legittima successione, e le sentenze relative, sono trascritti solo per stabilire la continuità dei trasferimenti.

11. I diritti di garanzia sui titoli di privativa per invenzioni industriali debbono essere costituiti per crediti di danaro. Nell'eseguire la trascrizione, l'ammontare del credito, ove non sia espresso in moneta nazionale, sarà convertito nella somma, equivalente di quest'ultima.

12. Nel concorso di più diritti di garanzia, il grado è determinato dall'ordine delle trascrizioni.

13. La cancellazione delle trascrizioni dei diritti di garanzia è eseguita in seguito alla produzione dell'atto di consenso del creditore con sottoscrizione autenticata, ovvero quando la cancellazione sia ordinata con sentenza passata in giudicato, ovvero in seguito al soddisfacimento dei diritti assistiti da garanzia.

14. Per la cancellazione è dovuta la stessa tassa prescritta per la trascrizione.

15. Le sentenze e gli atti pervenuti all'Ufficio di Stato Brevetti e Marchi in conformità al presente Testo Unico devono essere trascritti sul relativo Registro e di esse deve esser data notizia nel Bollettino Ufficiale. Per ogni trascrizione di atto o sentenza, si deve indicare:

  1. la data di presentazione della domanda, che è quella della trascrizione;
  2. il cognome, nome e domicilio dell'avente causa, o la denominazione e la sede, se trattasi di società o di ente morale, nonché il cognome, nome e domicilio del mandatario, quando vi sia;
  3. la natura dei diritti ai quali la trascrizione si riferisce.

16. L'Ufficio di Stato Brevetti e Marchi restituisce al richiedente un esemplare della domanda, con la dichiarazione dell'avvenuta trascrizione. Gli atti e le sentenze, presentati per la trascrizione, vengono conservati dall'Ufficio di Stato Brevetti e Marchi stesso.

17. Le richieste di cancellazione delle trascrizioni debbono essere fatte nelle stesse forme, e con le stesse modalità, stabilite per le domande di trascrizioni e annotate nel relativo Registro.

18. Qualora, per la trascrizione dei diritti di garanzia, sia necessario convertire l'ammontare del credito in moneta nazionale, tale conversione sarà fatta in base al corso del cambio del giorno in cui la garanzia è stata concessa.

19. Le transazioni in materia di titoli di privativa di proprietà industriale hanno carattere di azioni commerciali mobiliari.

 

 

Clausola di esclusione della responsabilità

Non si può garantire che il testo riportato riproduca esattamente quello ufficiale.  Solo  il testo  pubblicato sul Bollettino Ufficiale  della Repubblica di San Marino è da considerarsi autentico.

Il sito  www.libertas.sm  non assume alcuna responsabilità in merito agli eventuali problemi che possono insorgere per effetto dell’utilizzazione del testo pubblicato.

Articoli

Libri

Accadde oggi a San Marino

San Marino

Storia / History of Republic of San Marino

San Marino webcam NE

Meteo San Marino  San Marino webcam SW

Sismografo San Marino seismograph