lunedì 29 giugno 2020 07:22
RASSEGNA STAMPA

San Marino. Giorno decisivo per sancire la via del debito estero da 500 milioni

San Marino. Giorno decisivo per sancire la via del debito estero da 500 milioni

Giorno decisivo per sancire la via del debito estero da 500 milioni

Venti emendamenti proposti dal governo che amplia le opzioni di finanziamento

ANTONIO FABBRI - E’ il giorno decisivo. Oggi riparte il Consiglio e la discussione è arrivata proprio al punto cruciale della legge sull’assestamento di bilancio: le norme che dovranno stabilire l’indebitamento estero di San Marino. Un prestito da 500 milioni che, se in un primo momento vedeva indicata la sola strada della collocazione sui mercati internazionali di titoli del debito pubblico, già ribattezzati “Titano bond”, adesso apre anche ad altre opzioni. Opzioni che, per la verità, non sono state mai esplicitate né messe nero su bianco. O almeno non pubblicamente.

Qualcosa durante il dibattito generale che ha fatto da preludio alla discussione articolo per articolo del progetto di legge è stato detto. Ci sarebbero due opzioni: da un lato appunto l’emissione di titoli del debito pubblico e dall’altro contratti di finanziamento con enti o anche con privati. Nulla di più preciso è stato detto. (...)

Articolo tratto da L'informazione

Leggi anche  la posizione di Rete sul debito estero nel 2017

Leggi l'articolo integrale di Antonio Fabbri pubblicato dopo le 23

---

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782