A San Marino ancora feste civili – religiose, Domenico Gasperoni

Domenico Gasperoni sostiene che anche nella Repubblica di San Marino dovrebbero essere distinte le feste religiose da quelle civili, ponendo fine a una modalità di celebrarle che risale all’epoca medioevale.

Convinciamoci che la vita istituzionale non diventa sana e positiva con una benedizione religiosa, ma solo con i comportamenti etici e democratici delle persone. E si convincano pure le autorità religiose: una messa o un rito di propiziazione celebrati in una scenografia ufficiale, fra squilli di tromba e spari a salve, non rendono un popolo più credente.
Vogliamo iniziare un sereno dibattito su questo annoso problema, che nemmeno i partiti storicamente poco avvezzi ai riti religiosi, hanno avuto il coraggio di affrontare?

Vedi articolo di Domenico Gasperoni

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy