A San Marino, sul catasto, i cittadini l’hanno di vinta

Pare che il governo della Repubblica di San Marino sia intenzionato a ritornare sui suoi passi in merito alle nuove disposizioni sul catasto.

È emerso ieri nella conferenza stampa del Congresso di Stato, tenuta da Antonella Mularoni, Segretario di Stato per gli Affari Esteri, e
Fabio Berardi, Segretario di Stato al Turismo.

La Tribuna sammarinese titola: Il governo fa marcia indietro: si pensa
ad un’autocertificazione

Si sta valutando
l’ipotesi di un’autocertificazione
per le case
che non hanno subito
variazioni.
Di certo se
tale ipotesi dovesse essere
attuata, occorrerà tornare
in Consiglio Grande
e Generale per cambiare
la legge e eliminare l’obbligo
della dichiarazione
certificata da un tecnico.
In ballo c’è un giro d’affari
di circa 15 milioni di euro
in parcelle e marche da
bollo, vedremo come andrà
a finire.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy