Ancora difficoltà di approvvigionamento del danaro per le banche della Repubblica di San Marino

Ancora il sistema bancario e finanziario della Repubblica di San Marino (dodici banche e una cinquantina di finanziarie) incontra qualche difficoltà ad approvvigionarsi di danaro.

Ne parla Pier Paolo Fabbri, Presidente dell’Associazione Bancaria Sammarinese, in una intervista a Fixing, il giornale della Associazione degli Industriali della Repubblica di San Marino (Anis), in una intervista in merito alla crisi generale della finanza a livello mondiale.
Voglio anche ribadire che il sistema
sammarinese non ha nessun
problema di liquidità e che
le nostre banche sono assolutamente
in grado di risolvere in
tempo reale le richieste della
clientela. Diverso il discorso
sull’approvvigionamento dei
contanti che mostra sofferenze
provocate dai rapporti tra Italia
e la Repubblica di San Marino.
E devo dire, che ci aspettiamo
che le istituzioni risolvano rapidamente
questa situazione.
Un passo fondamentale sarebbe
certamente la nomina del
presidente della Banca Centrale,
sarebbe di grande sostegno al
sistema che si sta battendo come
un leone. L’Associazione ha certamente
mandato segnali chiari
in questo senso. Ci vuole una figura
di assoluto rilievo, autorevole,
che sia credibile e accrediti
il sistema rispetto alle controparti
italiane e internazionali
‘.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy