ANITA: un viaggio di parole e musica

Mercoledì 21 dicembre 2011, al Teatro Titano sarà in scena, per la rassegna “La passione e il mestiere”,  ANITA – Parole e Musica su Anita Garibaldi di e con Luisa Cottifogli, con Anselmo Pelliccioni e Gabriele Bombardini. Promosso dall’Associazione Allegro Vivo, “Anita” è un affascinante racconto musicale che si muove tra Sudamerica ed Europa, proprio come l’eroina nata in Brasile  e giunta  in Italia combattendo al fianco del suo eroe. Un concerto che alterna canzoni e monologhi, una pièce unica nella quale la splendida voce della Cottifogli passa senza soluzione di continuità dal parlato al cantato all’improvvisazione “strumentale”. Protagonista è Anita Garibaldi nei suoi ultimi momenti di vita che terminò nella pineta di Ravenna, poco dopo avere avuto rifugio a San Marino.
E’ in quegli attimi finali e quindi eterni, che Luisa
Cottifogli incontra Anita e la vitalità di una donna complessa che fu, insieme, tante donne. La protagonista, accompagnata dalle chitarre di Gabriele Bombardini e dal violoncello del sammarinese Anselmo Pelliccioni, interpreta brani di sua composizione insieme ad alcuni indimenticabili capolavori del repertorio sudamericano: “Rosa” di Pixinguinha, “Eu sou meu guia” di Lenine, “Alfonsina y el mar” di Ramirez-Luna, e una intensa “Fragilidad” di Sting. Le lingue utilizzate sono il portoghese brasiliano, l’italiano, lo spagnolo e anche il dialetto romagnolo. Improvvisando anche raffinatissime sonorità jazz, la Cottifogli si spinge fino alle radici della world music ed alla ricerca timbrica della musica colta contemporanea, restituendo al pubblico, dopo la sua fuoriuscita dai Quintorigo, il volto migliore di una grande artista.
Grande interprete, Luisa Cottifogli è cantante e attrice, diplomatasi in canto a Bologna presso il Conservatorio G.B. Martini e in recitazione presso l’Accademia di Arte Drammatica. Amante della sperimentazione, si è dedicata alla musica antica, all’opera contemporanea, al jazz, alle vocalità indiane. Fra le sue collaborazioni spiccano quelle con Teresa De Sio, The Chieftains, Giovanna Marini, Andrea Parodi (Tazenda). Ha inciso per Ivano Fossati, Lucio Dalla, Flavio Premolo della PFM. Dal 2005 al 2009 ha collaborato coi Quintorigo, realizzando tre cd ( “Il cannone”, “Quinto” e “Quintorigo play Mingus”). Con loro ha vinto il premio “Top Jazz 2008” indetto dalla rivista “Musica Jazz” (“formazione dell’anno”, progetto “Quintorigo play Mingus”).
Al termine dello spettacolo dedicato ai talenti sammarinesi, la Segreteria di Stato per la Cultura e l’Ufficio Attività  Sociali e Culturali saranno lieti, in occasione dell’ultimo appuntamento teatrale del 2011 e delle prossime festività Natalizie di brindare assieme agli intervenuti con i prodotti enogastronomici del Consorzio Terrre di San Marino.
Oltre che on line, sul sito www.sanmarinoteatro.sm sarà possibile acquistare i biglietti da lunedì 19 dicembre dalle 16.30 alle ore 20.00 presso la biglietteria del Teatro Titano di Città.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy