Antonio Fabbri – L’informazione: Re Nero, nuova udienza a Forli’ e nuove eccezioni preliminari

L’informazione di San Marino

Re Nero, nuova udienza a Forlì e nuove eccezioni preliminari

Antonio Fabbri

SAN MARINO. Re nero, nuova udienza ieri presso il tribunale di Forlì. I difensori degli imputati, tra cui i vertici di Asset Banca, hanno insistito con le eccezioni preliminari a partire da quelle relative alla decreto di rinvio a giudizio. Le difese, poi, come già sottolineato anche in altri casi discussi a Forlì, come Varano, hanno sollevato la questione di incompetenza territoriale. 

Questo anche se la vicenda Re Nero, è sostanzialmente diversa da quella che ha interessato Cassa di Risparmio. Tra le eccezioni anche quella per il difetto di giurisdizione.

Una questione preliminare sollevata anche
dagli avvocati delle parti civili recentemente
ammesse, i legali Filippo e Benedetta
Berselli, che hanno sollevato una eccezione
relativa alla costituzione dell’Asset Banca
chiamata in causa come istituto in quanto
responsabile civile nei confronti di chi ha
pretese risarcitorie qualora venisse verificato
un danno derivante da reato. L’istituto
sammarinese si è costituito con il proprio
vice Presidente, Alessandro Brusi, essendo
presidente e direttore generale imputati.

Le parti civili hanno eccepito l’assenza di
una procura o di una deliberazione della
banca che desse titolo al vice presidente di
stare in giudizio per conto della banca.

Nella prossima udienza fissata per il 17
maggio, la corte composta dal giudice Massimo
De Paoli con giudici a latere Antonella
Zatini e Floriana Lisena, dovrebbe dunque
decidere su tutte le eccezioni formulate,
comprese quelle sulla competenza del tribunale
di Forlì.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy