BCSM incontra FITCH e il Fondo Monetario Internazionale

Nei giorni 17 e 18 giugno il Direttore Generale BCSM e il Responsabile del Dipartimento Vigilanza hanno incontrato le delegazioni dell’agenzia FITCH Ratings e  del Fondo Monetario Internazionale, entrambe in visita a San Marino.

L’incontro del 17 giugno con FITCH, a San Marino per aggiornare il giudizio di rating della Repubblica, ha riguardato le dinamiche in atto nel sistema finanziario. I  rappresentanti di Banca Centrale hanno illustrato le prospettive di  internazionalizzazione del sistema bancario sammarinese, lo stato dei rapporti con  le altre banche centrali e in particolare con l’Autorità di Vigilanza italiana e il  miglioramento delle relazioni internazionali della Repubblica, testimoniato anche dall’uscita dalla black list italiana e dall’adesione alla Single Euro Payments Area  (SEPA) a partire dal 1° febbraio 2014. Ulteriori temi trattati con i valutatori FITCH  sono state le prospettive di sviluppo nel medio termine del sistema bancario, con riferimento ai processi di rafforzamento degli assetti patrimoniali e alle dinamiche  reddituali degli operatori.

Il successivo 18 giugno sono stati incontrati esponenti del Fondo Monetario Internazionale e, in particolare, Aasim Husain, Justin Tyson e Sergi Lanau,  rispettivamente, Vice Direttore del Dipartimento Europeo, capo delegazione della  futura missione ai sensi dell’art. IV e analista di riferimento per l’Italia e San Marino.

Anche in tale occasione gli argomenti trattati sono stati incentrati sullo stato rapporti bilaterali con la Banca d’Italia, sul progetto di realizzazione della centrale  rischi sammarinese, sulle principali dinamiche in essere nel comparto bancario e  finanziario. In questo ambito, sono stati approfonditi anche i più recenti eventi che  hanno interessato la Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino (in tema di  governance) e l’evoluzione del quadro normativo di riferimento per l’attività di  vigilanza, compresa la recente riforma delle disposizioni in tema di procedimenti  sanzionatori e di gestione delle procedure straordinarie.

Gli incontri si inseriscono nel quadro delle relazioni che Banca Centrale intrattiene, contribuendo, nell’ambito delle proprie funzioni statutarie, al consolidamento  dell’immagine internazionale della Repubblica. 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy