Calcio, la trasferta di San Marino ai Caraibi finisce con una sconfitta. Titani sempre più ultimi nel ranking Fifa

L’obiettivo non dichiarato del viaggio in mezzo ai Caraibi per la nazionale di calcio di San Marino era ritrovare l’agognata vittoria internazionale che manca dal 28 aprile 2004, quando venne superato il Liechtenstein per 1 a 0 grazie ad una punizione dello storico capitano Andy Selva.

Ieri sera la seconda sfida con Santa Lucia è terminata 1 a 0 in favore degli isolani grazie ad un rigore di Frederick.

Rispetto alla prima amichevole, terminata 1 a 1, questa partita è più nervosa. I padroni di casa vogliono “vendicare” il pareggio acciuffato dai Titani a tempo scaduto grazie ad un bel goal di Lorenzo Lazzari. 

Nel primo quarto d’ora i padroni di casa, oggi in giallo-nero, costruiscono almeno tre grandi occasioni ma non riescono a segnare. In due circostanze è determinante Simoncini, che con altrettanti straordinari riflessi blinda la porta sammarinese al 3’ ed al 13’, quando trova anche la complicità della traversa sulla bordata di Frederick da posizione estremamente defilata. Nel mezzo un retropassaggio sanguinoso che schiude ad un affondo caraibico, dov’è bravissimo Franciosi a salvare quando sembrava ormai troppo tardi.
La gara è fisica e nervosa, anche questa una situazione già messa in conto da Costantini. Al 18’ si accende un parapiglia in area sammarinese, dopo che Santa Lucia ha proseguito nel suo affondo nonostante Cevoli versasse a terra. Sul finire dell’azione un calciatore caraibico frana in piena area, lamentando una scorrettezza. Visione non condivisa dal granadino Radix, impegnato nel sedare il capannello di giocatori.

Poco prima ci avevano provato Tomassini, impreciso, e Frederick – che vede la sua punizione allungata in corner da Simoncini. L’incontro rimane estremamente intenso, ma ulteriori occasioni in senso stretto non se ne contano. L’inerzia resta giallonera, nonostante la fase difensiva sammarinese guadagni progressivamente in termini di efficacia e compattezza. Così, si segnala solo un debole colpo di testa di Doxilly che Simoncini non ha difficoltà a neutralizzare, prima dell’intervallo. Merito anche di Evans, che sporca il traversone di Tomassini – bravo a giocare con la linea – per Capicchioni al 44’.
Al rientro dagli spogliatoi l’unica variante è sammarinese, con l’ingresso di Enrico Golinucci per il fratello Alessandro.

Dopo un quarto d’ora scialbo, torna a provarci da piazzato Santa Lucia: Simoncini non si fa ingannare dal rimbalzo e rispedisce i propositi di Frederick alla bandierina. Poco prima Costantini aveva rivoluzionato l’attacco, inserendo Vitaioli e Pancotti per il duo partente formato da Tomassini e Rinaldi.

Al 66’ una lunga rimessa in area sammarinese porta al penalty per Santa Lucia: Radix punisce il contatto tra Tosi ed il neoentrato Henville, spedendo Frederick dal dischetto. Simoncini intuisce la direzione del mancino, arrivando a toccare il pallone senza però riuscire ad evitare che entri in porta: il vantaggio casalingo farà discutere per le modalità con cui è maturato.

In precedenza, ineccepibile la segnalazione di Daniel che aveva portato all’annullamento di un gol a Stanislas, in netto fuorigioco.

La sfida è nervosissima e lo sviluppo sul campo non aiuta certo a rasserenare gli animi. Ora i Titani devono rincorrere, come tre giorni or sono. In realtà, ci saranno minuti di tanti calci e poco calcio.

I padroni di casa sono bravi a “sporcare” la partita e San Marino trova difficoltà nella trasmissione del pallone, che invece giovedì scorso aveva rappresentato la chiave per mettere in difficoltà gli avversari.

All’88’ una bella giocata in corsia porta al pallone in piena area, dove Ceccaroli non riesce a ripetere l’esordio con gol di Lazzari. Per il resto, la partita si sgonfia tra nervosismo e azioni frammentate di una gara che Santa Lucia – nel complesso – ha avuto il merito di portare sui binari più favorevoli.

 

Con questa sconfitta la Nazionale di San Marino resta relegata all’ultimo posto del ranking FIFA, 211esima su 211 nazionali presenti. Il Titano è l’unico paese ad essere sotto quota 800 punti, con 762,22, insieme ad Anguilla. Santa Lucia è invece al 172esimo posto, con 956,66 punti.

 

Tabellino

Amichevole internazionale FIFA | Santa Lucia-San Marino 1-0

SANTA LUCIA [4-4-2]
Barclett (dal 90’+2’ Donaie); Evans, Doxilly, Myers, Frederick; Aa. Richard, Similien (dal 63’ Henville), L. Joseph, Stanislas (dall’84’ Elva); Junior Baptiste (dal 90’+2’ Gopal), Augustin (dal 63’ Propere)
A disposizione: An. Richard, Harrow, Fred, Clarke, C. Joseph, Elva, E. Joseph, Louisien
Allenatore: John Stern

SAN MARINO [5-3-1-1]
Simoncini; Zafferani (dal 72’ Hirsch), Cevoli, Palazzi, Tosi, Franciosi (dall’84’ M. Ceccaroli); A. Golinucci (dal 46’ E. Golinucci), Capicchioni, Lazzari (dall’84’ D. Tomassini); F. Tomassini (dal 60’ Pancotti); Rinaldi (dal 60’ Vitaioli)
A disposizione: S. Benedettini, E. Benedettini, D’Addario, Stefanelli, Grandoni, Ciacci, Matteoni, Mularoni, Sopranzi

Arbitro: Reon Radix (GRN)
Assistenti: Denroy Barker (VIN) e Kenran Daniel (VIN)
Quarto ufficiale: Gaymes Moeth (VIN)
Marcatori: 68’ rig. Frederick
Ammoniti: Junior Baptiste, Franciosi, Lazzari, Frederick, Zafferani, Palazzi, Capicchioni, M. Ceccaroli
Espulsi: Frederick

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy