Caos Pronto soccorso a Rimini, altri 15 volontari in arrivo

 Oltre alla Protezione civile anche TeamBòta raccoglie l’sos dell’Ausl per dare supporto ai pazienti dell’Infermi durante le lunghe attese.

Non c’è pace per il Pronto soccorso dell’ospedale Infermi. Tra accessi per Covid, carenza di personale tra medici e infermieri impegnati nelle corsie e un numero di accessi crescente in proporzione ai turisti in città, la trincea dell’assistenza d’emergenza annaspa di giorno in giorno. E sebbene da parte dell’Ausl Romagna siano già state annunciate sei nuove assunzioni nei prossimi mesi, il barile è crivellato di buchi e fa acqua da tutte le parti, con attese snervanti anche di 18 ore per il consulto. Ecco perché in via provvisoria, gioca un ruolo fondamentale l’impiego al Pronto soccorso dell’Infermi di quanti più volontari possibili. (…)

Articolo tratto dal Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy