Caro bollette a San Marino, Rf ottiene la convocazione dei vertici Aass in Commissione

I vertici dell’Azienda autonoma di Stato per i Servizi Pubblici saranno auditi in Commissione Finanze nei prossimi giorni, forse già settimana prossima, per parlare di approvvigionamento energetico e caro bollette.

È l’impegno che il Segretario di Stato con delega all’Aass Teodoro Lonfernini si è preso giovedì sera al termine della sessione di ottobre del Consiglio Grande e Generale.

A chiedere la convocazione era stata Repubblica Futura con un ordine del giorno depositato ad inizio sessione, con l’obiettivo di:

“rendere noto il contratto finanziario firmato per l’acquisto del gas;
spiegare le modalità di approvvigionamento di gas ed energia elettrica, ed i prezzi a cui questi possono avvenire nei prossimi anni;
esplicitare l’impatto sul bilancio dell’Aass della differenza esistente fra prezzi di acquisto e prezzi di vendita di gas ed energia elettrica, prima e dopo gli adeguamenti proposti, e se siano previsti/necessari ulteriori adeguamenti;
rendere noti i piani di risparmio, anche emergenziali, predisposti dalle autorità in caso di carenza di forniture;
delineare le misure a sostegno delle famiglie sammarinesi, specie quelle a più basso reddito, per far fronte agli aumenti preventivati”.

Il Segretario Lonfernini ha fatto mettere a verbale l’accoglimento della richiesta e così gli esponenti di Rf hanno ritirato l’odg prima della votazione.

Soddisfatto il capogruppo del partito di opposizione Nicola Renzi: “Terremo alta l’attenzione su un tema che riguarda la sicurezza nazionale e le condizioni di vita dignitosa per molte famiglie sammarinesi”.

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy