Delta, partecipata Carisp San Marino. L’ex Ad Paola Stanzani su La Tribuna Sammarinese

Giuseppe Maria Morganti di La Tribuna Sammarinese: Intervista a Paola Stanzani, ex Ad del Gruppo Delta che parla del passato ma fa analisi lucide sul presente e sul futuro / “Faccio fatica a non pensare che ‘fattori esterni’ non abbiano influenzato la nostra storia” / E su Fantini: “Se ha avuto una colpa è stata quella della eccessiva onestà nella convinzione che questa potesse far da scudo a qualsiasi aggressione”

Giovedì scorso il Tribunale di Bologna, dopo l’udienza sull’omologazione del piano di ristrutturazione del debito di Delta, si è riservato di decidere prendendosi il tempo necessario. Qualche giorno per esaminare problematiche complesse come quelle sollevate dai ricorsi e dalle controdeduzioni prodotte dalle banche. I meglio informati dicono che i magistrati abbiano nominato un Ctu per ottenere una consulenza che riguarda materie di tecnica bancaria e finanziaria. Per capire cosa stia accadendo, abbiamo chiesto a Paola Stanzani, ex Ad del Gruppo Delta, una delle voci autorevoli della vicenda, di rispondere ad alcune domande che ripercorrono la storia, ma soprattutto sono tese a capire se Delta poteva essere salvata.

Dott.ssa Stanzani, una delle preoccupazioni più forti nel maggio 2009 era rappresentata dalla necessità di finanziare il gruppo Delta con 150 milioni di euro ogni mese. Si trattava di un punto di debolezza o di forza? Sono sempre analisi superficiali. L’esigenza di tesoreria del gruppo da piano 2009/2011 era collegato agli incassi del portafoglio di proprietà e alla raccolta che sedici banca aveva iniziato a fare. Non so da dove venga il numero di 150 milioni. 

Forse è il numero richiesto per mantenere vive le reti commerciali? Non mi risulta, le reti stavano chiudendo accordi per la distribuzione di prodotti di terzi, per cui Delta poteva resistere senza erogazioni dirette mensili. Holding Reti stava chiudendo un accordo importante, non so che fine abbia fatto ma so che i miei colleghi commerciali avevano tenuto viva questa opportunità. Per cui Delta poteva vivere senza inserimento di denaro fresco.  

 

OGGI I GIORNALI PARLANO
DI

Vignette di Ranfo

Accadde oggi, pillola di
storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy