Expo, San Marino pronto a partecipare anche ad Osaka 2025

Non c’è ancora l’ufficialità ma il governo ha dato semaforo verde per la partecipazione della Repubblica di San Marino all’Expo 2025 che si terrà ad Osaka in Giappone.

Il via libera è arrivato lo scorso 5 dicembre dal Congresso di Stato su proposta del Segretario di Stato per il Turismo con delega ad Expo, del Segretario di Stato per gli Affari Esteri e del Segretario di Stato per l’Industria, l’Artigianato e il Commercio.

Nella delibera si spiega che gli organizzatori di Expo Osaka 2025 hanno contattato le autorità sammarinesi nei mesi scorsi per chiederne la partecipazione all’esposizione universale e che sono stare richieste dal Titano maggiori informazioni e chiarimenti sul tipo di supporto previsto dagli organizzatori, e sulla possibilità di disporre “di un padiglione assistito, e quindi senza oneri”.

Il Congresso spiega quindi che “alla fine di ottobre 2022 oltre 150 paesi hanno già confermato la loro partecipazione all’Esposizione Universale di Expo 2025 Osaka Kansai che si terrà dal 13 aprile 2025 al 13 ottobre 2025″ e che l’Expo avrà “estrema importanza mondiale” con il tema “Designing Future Society for Our Lives” (“Delineare e Progettare la Società del Futuro per le Nostre Vite”), per la quale “sono previsti oltre 28 milioni di visitatori”.

Per quanto riguarda San Marino, il governo sottolinea le “positive opportunità che la partecipazione ad una Esposizione Universale può offrire alla Repubblica di San Marino sia in termini di visibilità e di immagine che in termini di promozione del Paese e del suo sistema turistico ed economico nel suo complesso”.

Alla luce di queste valutazione il Congresso “esprime un orientamento favorevole in merito alla partecipazione della Repubblica di San Marino all’Esposizione Universale di Osaka 2025” e dà mandato  al Direttore del Dipartimento Turismo e Cultura, avvalendosi della collaborazione del Dipartimento Affari Esteri, “per la definizione e la negoziazione delle condizioni per la partecipazione con riferimento agli spazi espositivi destinati al Padiglione ed all’ospitalità a carico degli organizzatori nonché degli eventuali ulteriori benefit e agevolazioni che potrebbero essere riservati allo staff del Commissariato e del Padiglione e alla Delegazione Istituzionale della Repubblica di San Marino in occasione del National Day”.

Inoltre entro il 30 giugno 2023 dovrà essere realizzata “una dettagliata relazione contenente lo studio di fattibilità, che consideri i limiti degli stanziamenti che saranno definiti nelle Leggi di Bilancio di ciascuno degli esercizi interessati dal 2023 al 2025, della partecipazione a Expo Osaka 2025 finalizzata alla successiva sottoscrizione del contratto di partecipazione che sarà sottoposto ad apposita deliberazione del Congresso di Stato”.

 

digià

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy