Folli corse e impennate in via Lama a Rimini, «Sembra di stare in pista a Misano»

La zona artigianale trasformata in circuito da giovani in scooter: monta la protesta di residente e delle aziende.

LORENZO MUCCIOLI – Gare di accelerazione, impennate, derapate. Il tutto immortalato dagli smartphone. Non c’è pace per i residenti e per i lavoratori delle aziende di via Luciano Lama, costretti a fare i conti con le scorribande di giovani in sella a scooter e moto. L’episodio dell’agente della Polizia locale di Rimini – punito con una sanzione disciplinare per aver cercato di colpire con una pedata un ragazzino in sella ad Supermotard, con il video del suo gesto che è diventato rapidamente virale – ha fatto venire a galla il fenomeno delle corse ‘clandestine’ nella zona artigianale. Un fenomeno, spiegano i titolari di alcune delle aziende che hanno sede in via Lama, che va avanti da più di un anno, specialmente durante i fine settimana. «Ogni pomeriggio, tra le 15 e le 18, il prolungamento della strada, che è a fondo cieco, si trasforma in un vero e proprio circuito. (…)

Articolo tratto dal Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy