Genocidio degli Armeni non riconosciuto dal Governo di San Marino. Epifanio Troina Liberamente San Marino

Per non irritare Turchia e Azerbaijan e mettere in pericolo i propri interessi economici, il governo di San Marino è timoroso e non vuole esprimersi ufficialmente e non riconosce il Genocidio degli Armeni e non vuole indisporre questo o quello e dunque non si azzarda a riconoscere che quel Genocidio sia una realtà storica. Eppure, dal punto di vista storico, non c’è alcun dubbio che quello che ebbe luogo in Armenia 100 anni fa sia la prima delle grandi tragedie vissute dall’umanità nel secolo scorso. 

Penso che a tutti sia nota la fratellanza tra Turchia e Azerbaijan ed è logico pensare che non si voglia dare enfasi alla questione del Genocidio degli Armeni per non irritare i governi “amici” e perché questo potrebbe cozzare con gli interessi dei pochi, soliti noti, che guarda caso hanno partecipato ad una missione imprenditoriale in Azerbaijan lo scorso dicembre; visita ricambiata poche settimane fa da una delegazione azera a San Marino. 

Sono vuote le parole e vuota è l’ ”espressione di solidarietà e vicinanza al Popolo e al Governo Armeno” se non seguono atti concreti. Ma purtroppo siamo tristemente abituati ad atteggiamenti di questo tipo e mi sovviene il caso del Riconoscimento della Palestina. 

L’Europarlamento si è schierato con il Vaticano ed ha presentato un documento di condanna del “Genocidio Armeno”, che chiede che tutti gli stati membri facciano altrettanto. Staremo a vedere cosa accadrà a San Marino, ma possiamo dire, senza timore di smentita, che San Marino può sicuramente ambire ad una politica estera migliore di questa!

Epifanio Troina Liberamente San Marino


 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy