Gli industriali di San Marino scendono in campo

Quale
futuro per San Marino?

Possibili
risposte arriveranno dal convegno organizzato

dall’ANIS
e dall’Ordine dei Commercialisti

 

Fisco,
Finanziaria e rapporti con l’Italia: appuntamento martedì 22 al Kursaal dalle
10 alle 13

L’ANIS
prepara inoltre la presentazione di sette Istanze d’Arengo

SAN MARINO
– 20/03/2011 – “Rapporti con l’Italia, novità fiscali e finanziaria
sammarinese: quale futuro per l’economia della Repubblica?”
. E’ questo il
titolo dell’interessante convegno organizzato dall’ANIS, l’Associazione Nazionale dell’Industria Sammarinese,
in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti
Contabili
. L’appuntamento si terrà nella Sala Titano del Kursaal il
prossimo 22 marzo dalle 10 alle 13.

 

I relatori saranno esponenti di spicco del tessuto economico sammarinese
e italiano come Marino Albani e Gian Enrico Casali, rispettivamente presidente
e vicepresidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, Pier Paolo Fabbri,
presidente ABS – Associazione Bancaria Sammarinese, Giampaolo Giuliani,
rappresentante di Confindustria Rimini, Carlo Giorgi
, segretario generale ANIS e Paolo Rondelli,
presidente ANIS. A moderare la giornata è stato chiamato il giornalista Giorgio
Costa
, firma del Sole 24 Ore.

Durante il
convegno, che vede Karnak nel ruolo di sponsor tecnico, saranno
affrontati temi di grande attualità per il Titano come i difficili rapporti con
l’Italia, gli effetti socio-economici del Decreto Incentivi, la Finanziaria e i
suoi effetti sui lavoratori frontalieri. Saranno, inoltre, affrontante e messe
sul tavolo idee ed iniziative che possano aiutare San Marino ad uscire dalla
crisi economica e finanziaria.

Proprio
nell’ottica di stimolo del dibattito e della politica locale, l’ANIS presenterà
a margine del convegno sette Istanze d’Arengo, che saranno portate
all’attenzione dei Capitani Reggenti il prossimo primo aprile. Le sette Istanze
riguardano: l’introduzione del sistema IVA, l’istituzione dell’Agenzia per il
Lavoro,  l’accordo di cooperazione contro le doppie imposizioni con la Repubblica Italiana, 
il nuovo sistema di vigilanza e controllo delle persone giuridiche e delle
persone fisiche, i rapporti con l’Unione Europea, la trasparenza delle
iscrizioni alle organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro
e il futuro Parco Tecnologico.

La
partecipazione al convegno è libera e tutta la cittadinanza è invitata a
partecipare.

Ufficio stampa:

Francesca
De
Feo

Responsabile Relazioni Esterne Gruppo
BIHolding

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy