Il Tribunale di San Marino ‘saprebbe di una nuova rogatoria’. Corriere Romagna San Marino

Corriere Romagna San Marino: Operazione Staffa, Casali: «Il Tribunale  saprebbe di una nuova rogatoria»

SAN MARINO. Operazione ‘Staffa’, trapelano indiscrezioni  su una seconda rogatoria e nuovi indagati; il  segretario di Stato alla Giustizia Augusto
Casali
 
getta  acqua sul fuoco: «Non ne so nulla: per rispondere  all’interpellanza di Sinistra unita e Upr chiederò però  una relazione al tribunale».

Né il tribunale di San Marino,  né la procura di Napoli confermano quanto annunciato  dai consiglieri Alessandro Rossi e Nicola selva,  circa “un’interrogazione all’ordinanza”, cuore  dell’ inchiesta
“Staffa
sui legami tra la camorra e il  Titano.

Ma, secondo le indiscrezioni, la seconda rogatoria  si sarebbe resa necessaria per attivare indagini  nei confronti di altre persone coinvolte oltre ai tre  indagati principali: Livio
Bacciocchi
, Roberto Zavoli Oriano Zonzini.

«Se ci fosse la rogatoria, il tribunale ci  avrebbe informato – ribadisce Casali -, anche perché,  se ci sono degli avvisi di garanzia targati Napoli, di  certo non è che stando zitti tornano indietro. Comunque,  la risposta all’interpellanza si darà come sempre  in seno al Consiglio grande e generale”.

Il dubbio è che  la nuova rogatoria sia volta a far luce sui rapporti tra  Bacciocchi, il clan dei Vallefuoco  e la politica.   

Leggi

la ordinanza
cautelare
del gip di Napoli Isabella Iaselli con intercettazioni

il
comunicato
stampa
della Dda, Napoli, firmato da Alessandro Pennasilico

 

OGGI I GIORNALI PARLANO
DI

Webcam
Nido del Falco

Meteo San
Marino di N. Montebelli

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy