Interpellanza Upr su Fasea, impresa di Fiorentino

L’Unione per la Repubblica (UPR) manifesta preoccupazione in merito alle notizie che provengono sul destino dell’impianto industriale della società FASEA SA, sito nel Castello di Fiorentino – località Pianacci.
La FASEA SA, opificio di ampie dimensioni operante per decenni nel settore chimico, e’ sempre stato oggetto di discussioni e preoccupazioni in merito alla sicurezza dell’impianto in caso di emergenza (incendi – fughe di materiale chimico nell’ambiente).
Nel frattempo l’abitato nelle zone adiacenti l’opificio si e’ esteso fino a lambirne i confini e l’attività dell’impianto si e’ arrestata.
Al momento nell’impianto non ci sono attività apparenti, ma in ragione delle lavorazioni che impiegavano prodotti chimici di varia natura e’ ragionevole pensare che all’interno del perimetro dello stabilimento vi siano materiali chimici potenzialmente pericolosi.
Il pericolo aumenta con il progredire dello stato di degrado di tutta l’area in assenza di qualsiasi intervento di manutenzione.
L’Unione per la Repubblica (UPR), facendosi interprete delle numerose istanze della popolazione preoccupata per la presenza di una potenziale “bomba chimica” nel cuore del Castello di Fiorentino e in adiacenza ad un parco giochi per bambini, interpella il Governo per conoscere:
a) la società FASEA SA e’ ancora operativa, ha dipendenti, chi e’ l’amministratore;
b) lo stabilimento rispetta le disposizioni in materia ambientale, urbanistica e di Sicurezza ?;
c) Vi sono state negli ultimi 24 mesi ispezioni delle competenti autorità per verificare lo stato dell’impianto ? In caso affermativo si chiede di conoscere la data e l’esito ?
d) Nello stabilimento vi sono dei serbatoi esterni o interrati con materiale chimico stoccato ? In caso affermativo si chiede di conoscere quale tipologia di sostanza e’ contenuta e l’uso che ne viene fatto nell’impianto.
e) se esiste un piano di sicurezza legato all’impianto in caso di incendio o emergenza chimica che comprenda l’allarme l’evacuazione delle zone circostanti e la messa in sicurezza dell’area.
L’Unione per la Repubblica (UPR) ritiene il tema della sicurezza ambientale rilevante, così come la salute dei cittadini in relazione alle attività produttive presenti in territorio.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy