La nuova compagine governativa Psd-Su-Ddc-Spl si presenta

La nuova compagine governativa della Repubblica di San Marino costituita da Partito dei Socialisti e dei Democratici, Sinistra Unita, Democratici di Centro e Sammarinesi per la Libertà, non è riuscita ad aggregare nuove forze politiche per cui deve necessariamente operare su una base consiliare risicata.
Solo dopo il 1° ottobre, cioè con la nomina della prossima Reggenza, detta compagine potrà rafforzarsi e quindi procedere a una composizione del Congresso, diciamo così, ordinaria.
Venerdì prossimo il Psd presenterà agli Ecc.mi Capitani Reggenti Rosa Zafferani e Federico Pedini Amati un Congresso di Stato di sole 7 Segreterie ed il programma.
A proposito del programma, viene anticipato che non sorgeranno nuove sale giochi, che si farà di tutto per arrivare a firmare con l’Italia l’Accordo di Cooperazione, che sarà modificata – in accordo con l’opposizione – la legge elettorale per quanto riguarda le preferenze degli elettori esteri ed il voto di genere.

Vedi comunicato congiunto Psd-Su-Ddc-Spl

vedi comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy