Le imprese di San Marino coinvolte nell’indagine di Urbino, smentiscono

Le due imprese della Repubblica di San Marino tirate in ballo dalla indagine della Guardia di Finanza di Urbino (imprenditore Stefano Scoglio) in merito alla commercializzazione di integratori, sono Nutrigea s.a e Naturalia S.r.l. (amministratore unico Luigi Gallo).

La notizia è stata venduta come frode ed evasione per 14.000.000 di euro; errato 14.000.000 di euro sono il totale delle vendite (fatturato) di 5 anni d’imposta realizzato dalle società di San Marino in Italia che, a parere della G.diF., andavano assoggettati ad Iva in quanto vendite realizzate sul territorio italiano. Il compito delle fiamme gialle è esclusivamente di fotografare una situazione, ovvero di constatare delle eventuali violazioni così come risultano al momento della verifica fiscale. Il compito di accertamento e demandato ad altro ufficio e con il quale ancora non vi è stato alcun contatto né è stato notificato alcun verbale di accertamento.

Vedi comunicato stampa, a firma dell’Amministratore Unico Luigi Gallo

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy