Libera: “Le istituzioni non devono essere al di sopra delle regole”

“Esprimiamo sconcerto dopo l’interruzione della maratona sulla Finanziaria per la positività di alcuni esponenti istituzionali”.

Lo scrive in un comunicato stampa il gruppo consigliare di Libera. “Venerdì sera, in un Ufficio di Presidenza urgente, si è deciso di fermare tutto e sottoporre subito a tampone i consiglieri. Per poi rifarlo prima di tornare in Aula.
Una situazione “surreale” dove le Istituzioni non hanno dato certo il buon esempio: verremo infatti sottoposti a tampone in ritardo, visto che la seduta consigliare e’ partita lunedì scorso, siamo stati per giorni riuniti in una stanza piccola, poco arieggiata e con poco o nullo distanziamento fra consiglieri; senza contare, poi, che la scelta di proseguire con la nottata non-stop Giovedì notte (scelta che non ci ha visti d’accordo), impedendo ogni sostanziale arieggiamento e sanificazione degli spazi comuni ha aumentato esponenzialmente il rischio.
Le difficoltà evidenti nella gestione della pandemia di maggioranza e Governo si riflettono anche sui lavori istituzionali. Agli appelli e al buon senso dell’opposizione si e’ però scelto di tirare dritto, pur di terminare una finanziaria scarica di contenuti e prospettiva, fregandosene delle richieste delle autorità sanitarie.
Si e’ deciso di intervenire solo dopo le positività riscontrate e successivamente a reiterate richieste di sicurezza anche da parte della nostra forza politica.
Un ritardo, molto simile a quello messo in campo nel Paese dove si e’ passati dallo stop alle mascherine al chiuso alle dichiarazioni roboanti e proposte di chiusure rigorose in pochi giorni, dove non vi e’ chiarezza sul riconoscimento della nostra campagna vaccinale a poche settimane dalla “scadenza” della validità del nostro Green pass in Italia, dove non si è programmato con anticipo interventi per la medicina di base o per rendere il nostro Ospedale pronto a nuove ondate, dove ci limita a gestire l’emergenza senza prevenire in maniera equilibrata affidandosi alle autorità sanitarie.
Tra l’altro riteniamo davvero da irresponsabile l’affermazione rilasciata alla Rtv dal consigliere di Rete Rondelli che con l’arroganza che lo contraddistingue continua ancora a prendersela con l’opposizione, dandoci addirittura degli untori, per poi essere ridicolizzato con foto pubblicata sui giornali e sui social che lo ritraggono al fianco a un collega, senza distanziamento e con la mascherina abbassata. Un po’ più di serietà non guasterebbe. Questa supposta “superiorità morale” ha davvero stancato in un momento storico dove si sta cercando tutti di mantenere un atteggiamento costruttivo, il più possibile ragionato, riducendo le divisioni stucchevoli.
Libera comunque continua a stigmatizzare questa gestione, figlia di divisioni in maggioranza, e chiede con forza che le Istituzioni non siano al di sopra delle regole e possano proseguire i lavori consigliari in totale sicurezza, con tempi e modalità da concordare insieme, assolutamente diverse da quelle utilizzate finora”.
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy