Liberalizzazioni: non solo latte. Perchè non un iper a San Marino?

Augusto Gasperoni interviene con alcune cosiderazioni sulla proposta del Governo di eliminare la “zona bianca”.

‘Il discorso della zona bianca certamente va affrontato, ma dobbiamo tenere in considerazione che in tutti gli Stati i settori agricoli hanno sostegni economici da parte dello Stato, non capisco il perché in una realtà piccola come la nostra ciò non debba essere fatto. Si parla tanto di garantire la tipicità e la qualità dei nostri prodotti e di investire per questi settori, poi nei fatti si cerca di smantellarli.
Da una mia verifica, non mi risulta che il latte fresco costi più che fuori confine, così anche per quello a lunga conservazione, quindi non sono i consumatori a subirne le conseguenze, ma i distributori che avranno minor profitto.
Proprio ai distributori ed alle associazioni di categoria intervenute sulla questione, vorrei dire che è scorretto essere liberisti solo quando fa comodo, perché a suo tempo e tutt’ora ci si oppone all’insediamento di un’Iper o di altri grandi gruppi? I consumatori ne avrebbero certamente guadagnato, ma forse il futuro delle aziende sammarinesi sarebbe stato messo a rischio.

Anche questo problema dimostra, che in questo paese nessuno svolge il ruolo che gli compete, e l’interesse dello Stato e dei suoi cittadini in pochi l’hanno a cuore’.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy