Marino Cecchetti su L’Informazione di San Marino: Di corruzione non si parla…

L’informazione di San Marino

Di corruzione non si
parla

Marino Cecchetti

L’impegno più urgente del mondo della politica in questo momento pare
essere quello di impedire che si parli di certi temi, come la corruzione. In un
Paese di 32 mila abitanti, 100/150 persone hanno manovrato 800/1100 milioni di
euro in una ventina d’anni.
Eppure l’argomento è sparito dai media come se si
potesse concentrare tutto nel solo caso Podeschi.

Quasi che riguardi la persona
Podeschi punto e basta. Dando
per certo – verrebbe da pensare
– che lo stesso Podeschi sia
d’accordo.
Anche i ‘parlanti’, Roberti ed
Amati, che hanno dimostrato
di saperne, paiono aver trovato
buone ragioni per rinchiudersi
nella riservatezza.
Perfino la denuncia di altri
scandali, quale quello dei lavori
all’ospedale, potrebbe rientrare,
di fatto, nella logica di eclissare
il problema generale.
Vergognosamente San Marino
sta ancora all’ultimo posto al
mondo nella lotta alla corruzione
come dimostra la non – completata
– adesione a GRECO.
Il 22 luglio 2010 il Consiglio ha
deciso di aderire. Nell’occasione
Alberto Selva ha detto; “Se
vogliamo essere molto chiari in
questo Paese c’è la corruzione.
E, visto che siamo in quest’aula,
la prima corruzione di tutte
è quella elettorale.
La corruzione elettorale che
mina alla base il presupposto di
una democrazia.
Non aggiungiamo altro su altri
generi di corruzioni che non
sono proprio quelli del corretto
mercato o della corretta relazione”.
E Massimo Cenci, nella stessa
occasione, ha rivelato: GRECO
“non ci dice che dobbiamo
migliorare nella lotta alla corruzione,
ci dice che dobbiamo
proprio partire”.
Agosto 2014. Chi può dire che
siamo partiti?

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy