Movimento Rete: I gamberi nella RETE (risposta a Sinistra Unita)

I gamberi nella RETE (risposta a Sinistra Unita)
Intendiamo ringraziare i molti partecipanti al flash-mob di mercoledì scorso ai Cappuccini.
La coreografia è perfettamente riuscita grazie alla collaborazione di tutti.
Un flash-mob, per chi non lo sapesse, è un assembramento fulmineo di liberi cittadini teso a trasmettere un messaggio, o a fare scalpore. In questo caso il messaggio era teso a sensibilizzare il carcerato Podeschi, nel caso le accuse a suo carico venissero confermate, a fare i nomi che sa affinché la giustizia possa fare il suo corso.
La coreografia svolta ha assegnato ad ogni partecipante una parte: ognuno ha letto una brevissima frase di due/tre parole, che unita a tutte le altre ha composto il messaggio trasmesso.
A molti sfugge, evidentemente, l’alto valore “comunitario” di questo flash-mob: il messaggio è che l’unione fa la forza, che tutti insieme si crea un discorso, mentre soli non si fa altro che singole frasi prive di significato e di forza.
Il sentimento emerso è quello di condivisione: ognuno ha visto completare la sua parte da chi lo precedeva e lo seguiva nella fila di partecipanti.
Quello che ci interessava era censurare chi ha approfittato della politica e dei ruoli di potere per arricchirsi personalmente, e nel contempo fornire una prova significativa di come sia solamente attraverso l’unione dei singoli che si può raggiungere dei risultati.
Ciò detto, non capiamo perché alcuni giornali abbiano parlato della volontà di SU di  prendere distanza “dai movimenti”, dato che non tutti i movimenti erano coinvolti nell’organizzazione del flash-mob.
Certo, Sinistra Unita non era stata in alcun modo coinvolta nell’organizzazione, non essendoci mai stata, da parte nostra, alcuna volontà di creare con loro un “fronte”, come erroneamente riportato dalla stampa.
Dunque nessuna frattura, non essendoci mai state né saldature né volontà in tal senso.
Sinistra Unita, lo conferma la sua incapacità di comprendere il significato di un flash-mob e il suo rivolgersi continuamente ai “fasti passati”, è per noi una parte della politica del passato da lasciarsi alle spalle.
Che considerino “di pessimo gusto” la realizzazione di questo flash-mob, che a parer nostro ha dimostrato in pochi minuti ciò che in decenni loro non sono riusciti a fare, poco ci interessa.
A volte anche noi consideriamo di pessimo gusto il moralismo mieloso di chi intende fare politica dalla cattedra.
SU è stata l’apripista contro il malaffare? Se vogliono un applauso saremo felici di farglielo! Ma sinceramente non ci pare che nessuno abbia rivendicato titoli per il passato… non ci piacciono i gamberi che credono di procedere camminando indietro.
Noi, saremo strani, siamo soliti guardare al futuro!
Movimento R.E.T.E.
Rinnovamento Equità Trasparenza Ecosostenibilità

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy