Noi Sammarinesi: fiducia e speranza nel futuro

Se all’inizio del 2000 avessi saputo che l’idea del
Movimento Noi Sammarinesi sarebbe sfociata in una realtà, concreta e vincente,
avrei avuto sicuramente un moto di felicità e speranza, ma avrei comunque stentato
a crederci.

 

Oggi siamo invece alla vigilia delle prima Assemblea
Generale di Noi Sammarinesi e ritengo importante esprimere il mio personale
augurio al Movimento, creato sette anni fa da un gruppo di sammarinesi, amici
sinceri e animati da passione e idee. Sono stati sette anni di sacrifici, di
confronti serrati, di battaglie politiche importanti e di azioni determinate
nell’esclusivo interesse della Repubblica di San Marino e dei sammarinesi:
questo il concetto sotteso di ogni nostra azione.

 

Di detrattori ne abbiamo diversi, li abbiamo sempre avuti e
ancor di più ne abbiamo in questi giorni che ci avvicinano alla nostra assise.
Chi ci deride, chi tenta di sminuire la portata del nostro Movimento e della
nostra azione politica. Atteggiamenti nei quali è facile leggere il timore che
Noi Sammarinesi cresca ancora. Ebbene io credo che non possiamo che ritenerci
soddisfatti, perchè si sa che, soprattutto in politica, se si hanno molti
oppositori e detrattori significa che si sta facendo un buon lavoro.  E noi abbiamo intenzione di continuare a
farlo, senza lasciarci scalfire nell’entusiasmo e nella passione da chi, con i
vecchi metodi delle campagne denigratorie attraverso le teste di legno che si
prestano, tenta di dividerci e di demolirci.

Il nostro Paese, mai come oggi, ha bisogno di donne e uomini
che in questo momento, il più difficile della nostra storia dal dopoguerra, si
dedichino con massima devozione ad affrontare la crisi che attanaglia la nostra
Repubblica e costruiscano il suo nuovo corso.

Il Movimento Noi Sammarinesi nasce come sentinella e
difensore dei nostri valori, quei valori alla base della fondazione del nostro
Paese: valori di libertà, democrazia, giustizia, solidarietà, a cui fieri
aggiungiamo la parola moralità.  Questi i
pilastri da cui partire per affrontare il drammatico periodo che la nostra
Repubblica sta vivendo, e per questi abbiamo scelto volontariamente di mettere
in secondo piano la ricerca del consenso ad ogni costo, ne è un esempio massimo
la scelta di Maria Luisa Berti che nel 2006
ha
messo in discussione 
la sua elezione a Consigliere per garantire la nascita di Noi
Sammarinesi. 

Le scelte difficili e impopolari richieste dal momento, come
la riforma tributaria e un efficace taglio della spesa pubblica, non ci fanno
paura come non ci ha fatto paura agire con forza per moralizzare la nostra
economia , semplicemente perché sono azioni necessarie per la salvaguardia
dello Stato e del suo welfare. Negli ultimi anni si è dovuto rimediare ai tanti
errori del passato, prodotti da una classe politica sostenuta da tanti elettori
consapevoli e non, dedita non solo alla ricerca del proprio consenso ma anche
alla loro personale soddisfazione a discapito del bene comune, e se sono
pienamente consapevole che non si può guardare indietro per risolvere le
problematiche odierne, una parola che sintetizzi il mio pensiero voglio
dedicargliela : vergogna! E se qualcuno, come purtroppo sta accadendo, continua
a volere incidere nelle scelte del Paese anche nominando suoi fidi scudieri, i  “prestanome politici”, sappia che avrà un
grande oppositore che si chiama Noi Sammarinesi. 

La scelta del 2012 di creare la lista con la Democrazia
Cristiana è stata sicuramente vincente numeri alla mano, il segretario della DC
Marco Gatti è stato e continua a essere garante del cambiamento, non facile per
la DC, ma presupposto fondamentale e imprescindibile per continuare il nostro
percorso di Lista e per lavorare insieme verso un futuro progetto politico, che
possa dare al centro la giusta forza, una forza riformatrice e valoriale che
garantirà al nostro Stato un futuro di prospettiva e di prosperità.

 

A chi mi ha chiesto in questi giorni cosa farò, rispondo con
serenità e determinazione: continuerò a servire il mio paese con la massima
dedizione, nonostante i tanti nemici di San Marino e gli oscuri potentati,
rappresentati anche da vecchi e nuovi politici che mi stanno da tanto tempo
attaccando anche da blog e organi di stampa. Sono un fiero e orgoglioso  Sammarinese componente di Noi Sammarinesi e
tale rimango. A chi mi chiede cosa è Noi Sammarinesi rispondo è Fiducia e
Speranza del Futuro.

 

          Marco Arzilli

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy