San Marino. Commissione Finanze: respinto l’odg dell’opposizione sul Piano di Stabilità Nazionale

SAN MARINO. Respinto da parte della maggioranza, l’ordine del giorno presentato nella seduta mattutina della Commissione Finanze da parte dei commissari di opposizione, che proponevano di istituire un confronto permanente sino al raggiungimento della definizione del Piano di Stabilità Nazionale, svolgendo anche audizioni con categorie economiche, se necessario. Lo rendono noto commissari di opposizione tramite una nota stampa.

 

[c.s.] Nella seduta mattutina della Commissione Finanze, i commissari di opposizione hanno presentato un ordine del giorno che in base a quanto approvato all’articolo 65 della Legge di Bilancio in merito alla presentazione del Piano Nazionale Pluriennale, agli ordini del giorno trattati e approvati nell’ultima seduta del Consiglio Grande e Generale, ed in considerazione del confronto avviato dalle forze di opposizione con le categorie economiche e parti sociali, si chiedeva di istituire un confronto permanente in Commissione Finanze sino al raggiungimento della definizione del Piano di Stabilità Nazionale, svolgendo se necessario anche audizioni con categorie economiche, purtroppo l’ordine del giorno è stato bocciato dalla maggioranza, la stessa maggioranza che non perde occasione di parlare di confronto e che alla prova dei fatti, come in questo caso, puntualmente si sottrae.
Spiace dover constatare che proprio la richiesta di audizione delle categorie economiche e delle parti sociali è stato l’elemento principale che di fatto la maggioranza ha deciso di non accettare e votare contro.
Purtroppo ancora una volta è stata persa una occasione importante, per fare sistema e dare risposte ad un Paese sempre più in difficoltà.

I Commissari di Opposizione

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy