Rimini. Aree nomadi, Comune avanti tutta

Corriere di RomagnaCasette di legno ai nomadiIl progetto va avanti / Confermate in maggioranza le cinque microaree: via Montepulciano via Feleto, via Tombari, via Cupa e via Lontra. Le famiglie scese da 11 a 6

RIMINI. È una sorta di ritorno al futuro, l’ordine del giorno discusso mercoledì sera dalla maggioranza. La vice sindaca Gloria Lisi ha infatti ripresentato il progetto di chiusura del campo nomadi di via Islanda, spostando un certo numero di famiglie in cinque microaree. Si tratta ovviamente dell’ennesimo aggiornamento, dato che la questione è stata più volte affrontata mettendo in campo toni accesi, anche grazie alle stesse forze che sostengono la giunta. Il no dell’opposizione lo diamo per scontato. La Lega soprattutto ha condotto nell’ultimo anno una preci sa battaglia sul territorio, trovando empatia con i comitati cittadini sorti via via e riuniti all’ombra del super-comitato “ProRimini”. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy