Rimini. Doccia fredda sui chiringuito

Manuel Spadazzi – Il Resto del CarlinoDoccia fredda sui chiringuito / «Rischiamo di non poter aprire»Manca ancora il regolamento: inaugurazioni ed eventi verso il rinvio

RIMINI. È diventato il ‘tormentone’ dell’estate, anche se la stagione deve ancora iniziare. Musica sì o no fino a tardi in spiaggia? Chiringuiti aperti fino all’una (come accadeva l’anno scorso) o soltanto fino alle 23,30? Nel dubbio, aspettando le decisioni di Palazzo Garampi, è il caos… Perché i bagnini e i gestori dei chioschi in riva al mare non sanno nemmeno, al momento, se potranno aprire i chiringuito nel weekend, nonostante la stagione balneare cominci domani. 

Mancano ancora le linee guida del Comune sui chiringuito, e il regolamento. Senza quello «noi non possiamo aprire – allarga le braccia  Aaron Zoffoli del bagno 42 – Peccato, perché domenica avevamol’’inaugurazione del nostro chiringuito con un noto artista di Radio Deejay (Aladyn). Se dovessimo annullare tutto, come al momento è molto probabile, sarebbe un danno anche economico». Il Papaya del 42 non è l’unico chiringuito in questa situazione. Altri infatti stanno annullando gli eventi già in programma. «Ma c’era tutto il tempo per trovare una soluzione, fissare le norme e permettere l’apertura dei chiringuito, ma la situazione è precipitata – osserva Massimo Chiari dell’Habana cafè, fra i gestori del chiringuito Pura Vida al bagno 44 – A noi può stare bene anche spegnere la musica alle 23,30, ma vorremmo avere la certezza di poter aprire». (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy