Rimini. Commercio, niente licenze agli evasori L’Anci fa propria la proposta del Comune

Corriere Romagna: Commercio, niente licenze agli evasori L’Anci fa propria la proposta del Comune / Misura di contrasto inserita negli emendamenti alla legge di stabilità inviati al governo.

RIMINI. Chi vuole aprire o rinnovare i permessi per un’attività commerciale deve essere in regola con i tributi comunali. È la proposta rinnovata un mese fa a Federalberghi dal Comune e che ora è stata fatta propria dall’Anci. L’associazione che raggruppa i circa 8mila Comuni italiani l’ha infatti inserita negli emendamenti alla legge di stabilità inviati al governo. «Il contrasto all’evasione è prima di tutto un atto di natura morale – ha commentato ieri mattina l’assessore al bilancio, Gian Luca Brasini -. Restituisce equità più di ogni altra misura e permette a tutti di pagare meno tasse. Maicome in questo caso però nulla si è ottenuto e soprattutto nulla si otterrà senza che il testo sia fatto proprio da tutte le forze politiche in campo, in primis ovviamente quelle al governo. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy