Rimini. Preso a pugni dai bulli il pugile non contrattacca

Andrea Oliva. Il Resto del Carlino: Preso a pugni dai bulli il pugile non contrattaccaIl ragazzo non si è difeso ed ha denunciato gli aggressori.

RIMINI. PRESO a pugni dai bulli, non ha reagito, anche se avrebbe potuto far loro passare una brutta esperienza. G. è un adolescente con la passione della boxe, sul ring ci sa fare eccome. Frequenta l’Accademia pugilistica Valconca. «Ai miei ragazzi – dice Riccardo ‘Rico’ Maestri, il maestro dell’Accademia – insegno regole e rispetto. Sono fiero di quanto ha fatto il mio ragazzo». E’ ‘Rico’ a raccontarci cosa è accaduto. Poteva essere una storia tra adolescenti come tante, di quelle che cominciano in discoteca e finiscono nel silenzio dell’umiliazione subita. Ma questa è un’altra storia. G. si trovava in un locale con amici, un gruppo di adolescenti che nel corso della serata ha incrociato un altro gruppo di coetanei. In questa vicenda, racconta Maestri, sono più i non detti delle vere cause che hanno provocato la ‘punizione’. Motivazioni incomprensibili come spesso accade quando si parla di bullismo

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy