Rimini. Nuova questura, l’Inail si ritira Gnassi: «Pacco sulla sicurezza»

Siamone Mascia. Nuova questura, l’Inail si ritira Gnassi: «Pacco sulla sicurezza»L’Istituto infortuni sul lavoro aveva presentato un’offerta di acquisto da 7 milioni. L’ira del sindaco: «Agiremo per vie legali, no a piazzale Bornaccini per 18 anni».

L’Inail si ritira, niente più acquisto della nuova questura in via Ugo Bassi. E il sindaco sbotta: «Pronti alle azioni legali». La doccia fredda arriva inaspettata: l’Istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro aveva infatti presentato un’offerta di acquisto condizionato da sette milioni di euro per la potenziale cittadella della sicurezza di via Bassi, che ora versa in stato di abbandono. Obiettivo: affittarla al ministero dell’Interno, trasformarla nella nuova sede della polizia e in parte anche della finanza. Tanto che dopo venti anni di attesa l’assessore Jamil Sadegholvaad, il 24 novembre scorso, aveva detto in Consiglio comunale: «Siamo a buon punto». (…)

Tratto dal Corriere Romagna

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy